Dieta Senza Glutine: se non sei celiaco meglio non seguirla, perchè?




Se non soffri di celiachia meglio non seguire una dieta senza glutine potrebbe portare problemi di salute. Nel sangue troppi metalli pesanti. Si è esposti a tumori e problemi cardiovascolari.

Secondo uno studio eseguito da dei ricercatori della University of Illinois at Chicago (UIC), seguire una dieta priva di glutine senza avere problemi di salute potrebbe rivelarsi dannoso.

Sembra che una dieta senza glutine possa aumentare il rischio di esposizione ai metalli tossici come mercurio e arsenico. L’esposizione a queste sostanze aumenta il rischio di patologie tumorali e cardiovascolari.

Un campione di persone che seguiva una dieta senza glutine è stata seguita per un lungo periodo i risultati sono stati sconcertanti. Hanno rilevato un aumento del 70% in più di mercurio nel sangue e il doppio dell’arsenico nelle urine.

Questi risultati indicano che possono esserci effetti indesiderati nell’alimentazione priva di glutine . Ma finché non disegniamo uno studio che determini se ci sono effettive conseguenze sulle salute dovute all’esposizione di alti dosi di arsenico o di mercurio, non possiamo affermare ancora che questa dieta comporti effettivamente un rischio per la salute. Spiega Maria Argos ricercatrice della University of Illinois at Chicago.

Pare che il problema sia legato all’ampio uso di riso che si usa come surrogato della pasta e come componete di tanti prodotti senza glutine. Infatti nel riso si possono trovare tracce di metalli pesanti.  Ma ci sono dei tipi di riso che ne contengono in maggiori quantità ed altri meno.

Anche se i risultati hanno allarmato coloro che si sono approcciati alla dieta senza glutine nella speranza di trovare giovamento in questa alimentazione. Infatti va sempre più di moda seguire una dieta senza glutine anche se non celiaci. Insomma il consiglio della “nonna” poco am di tutto non passa mai di moda!

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook