Meghan Markle di Sussex come Charlotte Meclemburgo-Strelitz: non è la prima reale di origini africane




Meghan Markle come Charlotte Meclemburgo-Strelitz: non è la prima reale di sangue misto.

Molti parlavano di rivoluzione con l’arrivo di Meghan Markle nella famiglia reale inglese come moglie di Harry, duca di Sussex. I motivi sono tre: sangue misto (afro-americana), divorziata e attrice. 

In realtà, Camilla, l’attuale moglie dell’erede al trono Carlo, figlio della regina Elisabetta II e padre di William ed Harry, è una donna divorziata convolata in seconde nozze con il futuro Re.

Quindi il divorzio non è una novità del 2018. Ne tanto meno il fatto che sia un’attrice: in quanto tutti ricordiamo la bellissima Grace Kelly. E neppure le sue origine afro americane sono una novità ed una rivoluzione nella famiglia reale inglese.

Pare che anche la regina britannica Charlotte Meclemburgo-Strelitz fosse di sangue misto. Come mostrano alcuni ritratti “non modificati” ma fedeli alla sua immagine presenti anche a Buckingham Palace. Il ritratto (sopra) fa parte della collezione privata della famiglia reale inglese. Dipinto dal pittore scozzese Allen Ramsey nel 1761.

Ma chi era Charlotte Meclemburgo-Strelitz?

Nel 1761 sposò il re Giorgio III del Regno Unito, divenendo regina consorte di Gran Bretagna e Irlanda ed elettrice (poi regina) di Hannover. Charlotte è tuttora la seconda consorte che rimase al potere più a lungo, preceduta solamente dal principe Filippo: servì il paese dal giorno del matrimonio, l’8 settembre 1761, fino alla sua morte, il 17 novembre 1818, per un totale di 57 anni e 70 giorni. 

Mario de Valdes y Cocom, uno storico della diaspora africana, sostenne che in una descrizione di Charlotte fornita dal suo medico, il barone Stockmar, era riportato che aveva «una vera faccia da mulatta».

In un poema scritto in occasione del suo matrimonio: «Discendente dalla razza guerriera dei Vandali. Lei mantiene tuttora quel titolo sul viso”.

Queste premesse fecero scaturite una ricerca sugli antenati della regina Charlotte. Una delle possibili origini dei tratti della regina Charlotte era la concentrazione di caratteri somatici ereditati attraverso tre (o forse sei) linee genealogiche, che risalivano a una sua antenata di nono grado, Margarita de Castro e Souza.

Anche se Buckingham Palace non ha mai confermato le discendenze africane della regina regnante inglese.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook