Harvey Weinstein: dopo Asia Argento anche Lena Headey di Game of Thrones




Lena Headey di Game of Thrones: anch’io molestata da Weinstein.

L’attrice che interpreta Cersei Lannister in Game of Thrones, Lena Headey, ha confessato la sua disavventura squallida con il produttore Harvey Weinstein.

La prima volta che ho incontrato Harvey Weinstein è stata al Festival di Venezia nel 2005. A un certo punto mi ha chiesto di andare a fare una passeggiata sulla spiaggia, sono andata e lui si è fermato iniziando a fare gesti, commenti allusivi. Io ci ho riso sopra, ero sinceramente scioccata, ricordo di aver pensato che era sicuramente uno scherzo, ho detto una cosa tipo “Dai, bello! Sarebbe come baciare mio padre! Andiamo a prendere da bere, torniamo indietro dagli altri”. Non ho mai più recitato in un film della Miramax“.

Poi c’è stato un altro incontro dal quale non si sarebbe mai aspettata quell’epilogo che l’ha scioccata perchè pensava di essere stata chiara in precedenza. Un incontro in hotel per parlare di una sceneggiatura a cui Lana teneva particolarmente poi l’invito a salire nella sua stanza per prendere il copione.

Siamo entrati nell’ascensore e c’è stato un aumento della tensione, tutto il mio corpo è entrato in regime di allerta. L’ascensore continuava a salire e io ho detto a Harvey che non ero interessata a nulla che non fosse lavoro, e di non pensare che stavo andando nella sua stanza per altre ragioni, e che nulla sarebbe successo“.

Ma secondo Lana il produttore sarebbe apparso irritato e l’avrebbe spinta verso la porta premendo sul suo fondoschena mentre lei cercava di porre resistenza. Fortunatamente la chiave non ha funzionato sono tornati nella hall e Lana ha potuto andarsene ma non senza essere minacciata di tacere se non voleva conseguenze. “Sono entrata in macchina e sono scoppiata a piangere“.

Si parla di più di 40 donne che hanno denunciato Harvey Weinstein tra cui Asia Argento , Cara Delevingne, Angelina Jolie e Gwyneth Paltrow. 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook