Doodle – Dove i trova il parco di Komodo: i draghi sono velenosi e quanto possono vivere




I draghi di Komodo aggrediscono anche gli umani. Sono carnivori e anche “cannibali” si cibano anche die loro cuccioli.

I Draghi di Komodo non sono certo creature mansuete sono molto aggressivi al punto che possono mangiarsi a vicenda. Nella loro saliva c’è un altra percentuale di batteri che rendere il loro morso particolarmente infetto. Sono in grado di uccidere anche animali di grossa taglia. 

Pare che il loro morso possa uccidere per infezione in qualche giorno anche un bufalo. Sono creature che si muovono lentamente ma possono raggiungere con uno scatto in caso di pericolo o di caccia di 18km/h. Sono anche animali longevi nonostante siano a rischio di estinzione. L’esemplare più vecchio pare abbia raggiunto ben 65 anni anche se la media si aggira intorno ai 35 anni. I loro denti sono aguzzi ed hanno mascelle molto forti al punto che divorano tutto di un animale comprese le ossa.

Sembra che un esemplare di grossa taglia sia riuscito a divorare una bambina viva in poche ore nel 2007. Per questo non è consono avvicinarsi a questi esemplari. Arrivano a cibarsi anche dei cuccioli della loro specie perchè non li conoscono come figli perchè appena nati vengono abbandonati. L’unica chance di sopravvivere è nascondersi sugli alberi ed aspettare di crescere per sopravvivere agli esemplari adulti.

C’è una zona protetta chiamata Parco nazionale di Komodo è che si trova nei pressi delle piccole Isole della Sonda dove vengono protetti in quanto animali a rischio di estinzione.

Questo articolo è stato scritto da Maurizio Coletta , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook