È stato inaugurato a Firenze un museo dedicato a Pinocchio e Dante Alighieri




Pinocchio e Dante Alighieri in un museo unico a Firenze: Dantocchio.

Per chi ha sognato di incontrare Pinocchio o di seguire Dante oltre la Selva Oscura, l’avventura parte da Firenze dove, il 1 giugno ha aperto al pubblico Dantocchio – Pinocchio e Dante multimedia museum experience, interamente dedicato a due icone della cultura italiana e fiorentina nel mondo: Pinocchio e Dante Alighieri.

Collocato nel cuore della Città del Giglio – si trova in Palazzo Gerini, in via Ricasoli 44, a due passi dalla Galleria dell’Accademia dove è esposto il celebre David di Michelangelo –  Dantocchio completa l’offerta museale di una città dalla forte vocazione culturale e turistica come Firenze.

Un progetto nato – e poi realizzato – da solide esperienze maturate in differenti campi culturali unite con la costituzione della Dantocchio srl. A farne parte sono la Fondazione Nazionale Carlo Collodi, la casa editrice Giunti Editore, Capitale Cultura Group, il Club Santa Chiara e Ghinato & Associati.

Al vertice opera il comitato scientifico composto da Pier Francesco Bernacchi (presidente della Dantocchio srl e presidente dellaFondazione Nazionale Carlo Collodi) Sergio Giunti (Giunti Editore), Enrico Ghinato (Ghinato& Associati), Antonio Scuderi (Capitale Cultura Group), Marco Palmisano (Club Santa Chiara).

Art director di Dantocchio è l’architetto Carlo Anzilotti; la sua attività si sviluppa nel settore del Design concept  e della  progettazione integrata  e dell’arte con l’utilizzo di nuove tecnologie e  multimediali   per allestimenti, scenografie , mostre, entrateinment space,  spazi immersivi  e nell’ambito di quello che oggi viene definito edutainment , in Italia e all’estero

Dantocchio – Pinocchio e Dante Multimedia Museum Experiencerappresenta la nuova frontiera dell’edutainment; un’esperienza immersiva dove divertimento e cultura creano un binomio inscindibile: nelle molteplici aree: Pinocchio Experience, Dante “Divina Commedia” Experience, La Sala degli Specchi (il Paese di Dantocchio), il Cinema, il Bookshop, la sala espositiva per le mostre temporanee sempre a tema Dante/Pinocchio fino allo spazio ristorazione dove un grande tromp l’oeil riproduce un affaccio sulla collina di Collodi e su Villa Garzoni, il fil rouge che lega Dantocchio al paese di Pinocchio (Collodi nella provincia di Pistoia).

Il logo di Dantocchio. Ideato dal comitato scientifico con la collaborazione dall’architetto Carlo Anzilotti, dove i due protagonisti diventano una sorta di Giano Bifronte, facendo emergere come l’importanza del naso avvicina Pinocchio e Dante.

 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook