Trump cita a febbraio per sbaglio un attentato in Svezia. Oggi un camion contro la folla a Stoccolma




Incredibile coincidenza: un mese fa Trump cita in un suo discorso un attentato in Svezia ma l’attentato non c’era stato. Oggi arriva la notizia di un camion contro al folla a Stoccolma come a Berlino, Nizza e Londra.

Fu motivo di ironia l’errore di Trump che citò in comizio in Florida un attentato in Svezia. L’evento non si era verificato ed il presidente degli Stati Uniti fu motivo di scherno sui social. Oggi l’attentato in Svezia come quello di Nizza. 

All’epoca Trump disse: “Avete visto che è successo in Svezia? In Svezia! Nella tranquilla, pacifica Svezia. Da non crederci!!”. Ma poi citando la fonte della notizia si pensò ad un’errata lettura del Paese dell’attentato.

Il Guardian giustificò l’errore di Trump con questa spiegazione: Trump avrebbe confuso la parola “Sweden”, Svezia in inglese, con Sehwan, città del Pakistan in cui, proprio venerdì, un attacco kamikaze ha fatto più di ottanta morti.

Che Trump sia una profeta come Nostradamus? Di certo l’errore ha un sapore a tratti macabro con l’evento appena battuto dalla stampa internazionale. I complottisti parlano già di “cose non dette” e “di informazioni segrete svelate per sbaglio”. In realtà potrebbe essere una semplice coincidenza.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook