Primi due casi di Coronavirus in Italia: una coppia cinese a Roma




Coronavirus a Roma: una coppia in vacanza in Italia.

Soggiornavano in un albergo di via Cavour a Roma la coppia di cinesi in vacanza in Italia. Ora ricoverati allo Spallanzani.

La coppia è originaria della provincia dell’Hubei, nella quale si trova anche la città di Wuhan, epicentro dell’epidemia.

Il ministro Speranza ha già adottato un’ordinanza che chiude il traffico aereo da e per la Cina. “Siamo il primo Paese dell’Ue ad adottare una misura cautelativa di questo genere”. Ha detto il primo ministro Conte.

Mentre il direttore scientifico dello Spallanzani di Roma, Giuseppe Ippolito ha fatto sapere che la coppia in isolamento è in buone condizioni, “ci fa pensare che non ci siano persone esposte”.

Il premier chiede al popolo italiano di non farsi prendere dalla fobia dell’allarmismo: “siamo vigili e molto attenti, non ci siamo fatti trovare impreparati. Lo Spallanzani è la Bibbia in questo settore. Non c’è nessun motivo di creare panico e allarme sociale. Per superare il rischio di panico e allarme non c’è altro che fidarsi delle autorità competenti. Posso assicurarvi che in questo momento siamo in Italia nella linea di massimo rigore in funzione preventiva. Siamo nella condizione di poter tranquillizzare tutti i cittadini. Sono fiducioso che la situazione rimarrà confinata. La situazione è assolutamente sotto controllo. Ma non significa che ci stiamo appagando nelle prime misure”.

La coppia di cinesi viaggiava con un gruppo di persone proveniente sempre dalla Cina che è stato portato allo Spallanzani e sono in corso di accertamento altri eventuali casi di contagio.

La coppia era in Italia da 10 giorni. Intanto si sta ricostruendo il percorso dei cinesi per “per isolare i loro passaggi, per evitare assolutamente qualsiasi rischio ulteriore rispetto a quello già accertato”.

Secondo quanto riporta “Il Messaggero” : il 23 gennaio a Milano. Dopo alcune tappe per l’Italia sono arrivati a Roma. Ieri sera si sono sentiti male e, visti i sintomi che presentavano, sono stati presi in carico da personale del 118 e ricoverati allo Spallanzani.

Sono sbarcati a Malpensa ed hanno fatto alcune tappe prima di giungere a Roma sempre con un viaggio di gruppo.

Sembra che la coppia inizialmente descritta come “giovane in viaggio di nozze” sarebbe invece una coppia di 67 e 66 anni.  La stanza in cui alloggiavano in via Cavour a Roma è stata sigillata per consentire alla Asl di effettuare la decontaminazione ed è già stata attivata la sorveglianza sanitaria sulle persone venute in contatto con la coppia.

Il Corriere della sera aveva intervistato, questa mattina, il direttore del Hotel Palatino, dove soggiornava la coppia cinese ricoverata per il coronavirus. L’intervista è stata rilasciata prima della conferma della positività al virus di questa sera.

Nessuno ci ha ancora contattato dall’ospedale Spallanzani dopo che mercoledì sera hanno portato via la coppia di turisti cinesi per sospetta infezione da Coronavirus. Quindi siamo ottimisti – dichiara Enzo Ciannelli, direttore dell’Hotel Palatino in via Cavour -. La stanza occupata da queste due persone di mezza età, originarie della regione dove si trova la città di Wuhan, è stata sigillata ma non è stato necessario ricorrere alla stessa misura in altri locali perché la coppia non ha usufruito di alcun servizio dell’albergo. Il personale delle pulizie però al momento usa mascherine e guanti di lattice che hanno in dotazione”.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook