Peste Nera in Arizona negli Stati Uniti D’America: torna l’incubo della peste bubbonica?




Oggi tre casi di peste: il veicolo di diffusione sono le pulci.

Abbiamo sempre e solo sentire parla della tremenda peste bubbonica o peste nera attraverso i film ed i documenti storici. La peste nera conosciuta anche come morte nera imperversò in tutta Europa tra il 1347 e il 1352 uccidendo almeno un terzo della popolazione del continente.

Altre grandi epidemie di peste nera nella storia dopo quella del 1300: dal 1576-1577 (cosiddetta peste di San Carlo) e soprattutto la terribile peste del 1630 abbattutasi nel Nord Italia. La grande peste di Londra del 1665-1666 e quella di Vienna del 1679. La peste di Marsiglia del 1720-1722 è invece considerata di origine vicino-orientale.

Ma cos’è la peste nera?

La peste è una malattia infettiva di origine batterica causata dal batterio Yersinia pestis. È una zoonosi, il cui bacino è costituito da varie specie di roditori e il cui unico vettore è la pulce dei ratti (Xenopsylla cheopis), che può essere trasmessa anche da uomo a uomo.

I casi di peste e le pulci infette. 

In due distretti dello Stato dell’Arizona sono state trovate pulci infettate dalla peste. I dipartimenti della Salute del distretto Navajo e di Coconino hanno confermato di aver trovato le pulci infette su alcuni cani della città di Taylor.

I casi di peste oggi. Sono tre i casi di peste segnalati dalle autorità sanitarie. Si cono verificai nella contea di Santa Fe, nel Nuovo Messico, all’inizio di questa estate. Un uomo di 63 anni risale all’inizio di giugno, altri due casi, due donne di 52 e 62 anni, sempre nel Nuovo Messico a fine giugno. Tutti guariti dopo un ricovero in isolamento in ospedale.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook