Coronavirus : Mascherine alternative al tessuto meltblown, antivirus, fai da te




Come realizzare da soli le mascherine in tessuto lavabili per il coronavirus. Mascherine introvabili? No sono i prezzi ad essere un problema soprattutto in vista della riapertura graduale e l’obbligo della mascherina che sarà in tutta Italia.

Siccome il prezzo di 50 cent secondo le aziende produttrici e per chi le importa è impossibile. A valle di questo molti hanno deciso di non venderle più in attesa di capire come ottenere quel prezzo fabbricando un prodotto a norma di ottima manifattura. 

 

Molte aziende italiane che si sono messe a produrle in tessuto non possono venderle a 50 cent. Effettivamente l’utilizzo di mano d’opera retribuita e tessuto made in Italy non consente ai produttori “improvvisati per l’emergenza” di realizzare una mascherina vendibile a 50 cent. Cosa diversa se si parla di quelle chirurgiche monouso che hanno un costo minore di produzione. 

Allora polemiche a parte cerchiamo di capire come poterle autoprodurle. Innanzitutto quale è il tessuto migliore? Quale è norma? E quale tessuto impedisce di essere contagiati?

Le particelle di coronavirus solitamente diffuse per via aerea hanno un diametro compreso tra 80 e 120 nanometri. 

 Le federe di lenzuola 100% cotone con trama a 120 fili hanno dimostrato una capacità filtrante del 90% per particelle grandi ( come quelle del coronavirus) e 24% per particelle piccole. 

Tessuto Meltblown

Il tessuto a norma di legge per produrre le mascherine il stoffa sarebbe il Meltblown.  E’ ottenuto da filamenti di polimeri estrusi attraverso speciali teste. Le caratteristiche fondamentali del Melt Blown sono: morbidezza, elasticità, bagnabilità, resistenza chimica delle fibre e molte altre proprietà correlate.

In alternativa un cotone sottile 300 fili, rigorosamente bianco per poterlo lavare ad alte temperature. Ma altrimenti sembra che il migliore sia quello delle lenzuola. 

Di seguito un tutorial su come realizzare una mascherina in stoffa con tanto di tasca per mettervi un filtro. 

 

 

Tutorial come realizzare una mascherina in stoffa senza macchina da cucire.

Come alternativa ai filtri va benissimo utilizzare anche le comuni garze in tela magari sovrapponendone 5.o di più se sono molto sottile e a trama larga,

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook