Pomezia Incendio Nube Tossica: ordinanza Sindaco di Aprilia




Il sindaco Antonio Terra ha rassicurato la popolazione: “Non è necessario creare alcun allarmismo”.

Il sindaco di Pomezia ha disposto la chiusura totale di scuole ed attività commerciali nel raggio di 2 km dall’azienda in cui è divampato l’incendio. Mentre Il sindaco di Aprilia ha cercato di rassicurare la popolazione di sua competenza. 

“Non è necessario creare alcun allarmismo. La nube di fumo che è visibile anche dalla nostra città non sta creando alcun problema. L’unico inconveniente è avvenuto nella zona di Casalazzara, al confine tra Aprilia ed Ardea. Dove il personale ed i piccoli alunni della scuola “Copernico” di via dei Rutuli si sono spaventati alla vista di tanto fumo. Ma le lezioni, dopo che tutte le finestre dell’edificio sono state chiuse, sono proseguite ugualmente”. Ha detto il sindaco di Aprilia.

Al momento su sito del comune di Aprilia è apparsa questa nota:

Incendio in zona industriale a Pomezia, nota informativa

Aprilia, 5 maggio 2017

Con riferimento all’incendio di ingenti proporzioni che si è sviluppato presso lo stabilimento Eco X di Pomezia, sito in Via Pontina Vecchia al km 33.381, che ha prodotto una notevole colonna di fumo.

Si comunica che il Sindaco di Pomezia, competente territorialmente, ha adottato specifica ordinanza (n. 5 del 5 maggio 2017), con la quale ordina:

Ai cittadini residenti nelle zone circostanti l’origine dell’incendio per un raggio di 2 km di mantenere la chiusura delle aperture delle abitazioni e delle attività commerciali, industriali e di servizi, al fine di prevenire un possibile passaggio di inquinanti, compresi gli impianti di areazione forzata;

È fatto altresì divieto di manifestazioni ludico sportive, fruizione di impianti natatori e solarium o altri eventi programmati all’aperto. Per quanto riguarda la coltivazione e raccolta di ortaggi per uso domestico e le piantagioni ad uso commerciale, il consumo e la trasformazione dovranno avvenire solo dopo accurato lavaggio con acqua potabile.

In caso di allevamento di animali deve essere vietato il pascolo di animali da reddito e ove possibile gli animali devono essere mantenuti al chiuso;

In tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, ricadenti nel raggio di 100 metri si dispone l’allontanamento dei residenti. Il presente divieto ha validità fino al termine delle operazioni di spegnimento, fatta salva ogni modifica di tale termine in base ai risultati analitici sulla qualità dell’aria;

La chiusura nella giornata odierna delle scuole di ogni ordine e grado poste nel raggio di 2 km dall’incendio;

È fatto obbligo a chiunque di dare alla presente ordinanza la maggior diffusione possibile.

Le precauzioni per Aprilia.

Inoltre, per quanto riguarda il territorio di Aprilia, sentita la Prefettura di Latina, i Vigili del Fuoco e la Asl Lt1, allo stato non risultano pericoli relativi alle ricadute dei fumi.

Tuttavia, si ritiene opportuno, ancorché Aprilia non sia interessata, osservare in via precauzionale quanto suggerito dall’Asl ai Sindaci dei Comuni appartenenti al distretto Asl Roma 6, e qui riportato:

Tenere cautelativamente chiuse le finestre di abitazioni, scuole, uffici, strutture sanitarie e socio-assistenziali.

Limitare temporaneamente gli spostamenti non necessari.

Lavare nei prossimi giorni con molta accuratezza frutta e verdura di propria produzione.

Ulteriori e/o eventuali aggiornamenti saranno comunicati tempestivamente.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook