Naufragio Costa Concordia: Francesco Schettino condannato a 16 anni e un mese




Confermata sentenza appello per Francesco Schettino. Ponti a fare ricorsoalla Corte di Strasburgo.

La Cassazione conferma la sentenza della Corte d’appello e condanna definitivamente il comandante della Costa Concordia a 16 anni ed un mese di carcere. 

Schettino si è costituito a carcere di Rebibbia appena comunicatagli dai sui legali la sentenza. Pare che nessuno sapesse il luogo in cui Schettino attendesse la decisione della Cassazione. Ma aveva già annunciato di essere pronto a costituirsi in caso di conferma della condanna.

L’avvocato di Schettino ha annunciato che farà ricorso alla Corte di Strasburgo.

Aspettiamo le motivazioni della sentenza della Cassazione ma sono una persona che non si da per vinta e ritengo che nel processo a Schettino ci siano state una serie di violazioni dei diritti di difesa dell’imputato. Faremo ricorso alla Corte di Strasburgo. Schettino riconosce di essere il responsabile ma non colpevole perché sulla Concordia c’era un team di comando, lui non era solo e la nave presentava molte deficienze”.

Così risponde l’avvocato di Schettino dopo la lettura della sentenza della Cassazione.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook