Russia – Attentato San Pietroburgo: mamma fa scudo con il suo corpo e salva la figlia




Gli eroi dell’attentato in Russia. Irina Medyantseva salva la figlia Ylenia facendo scudo con il suo corpo durante l’esplosione della bomba.

Irina Medyantseva, aveva 50 anni e, si trovava sul vagone dove è esplosa la bomba con la figlia Ylenia, di 29 anni. L’ultimo gesto eroico della madre, che per proteggere la figlia, si getta su di lei facendo scudo con il proprio corpo. 

Un boato forte e l’istinto di gettarsi addosso alla figlia abbracciandola dando le spalle alla bomba. Così Irina ha salvato con il proprio corpo la figlia. In un gesto istintivo ed eroico di mamma per la figlia.

Ylenia è viva anche se si trova nel reparto di rianimazione intensiva. Ieri notte ha subito un’operazione chirurgia urgente.

La notizia dell’atto eroico della donna verso la figlia è stata diffusa dal Mirror. Irina ha sacrificato la sua vita per salvare la figlia nell’ultimo gesto estremo di una madre.

Un racconto che commuove e fa stringere il cuore. Speriamo che Ylenia si riprenda presto e questo gesto non si dimostri vano.Questa donna resterà per sempre uno degli eroi dell’attento della metropolitana di San Pietroburgo.

(Cedits Photo: Will Stewart)

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook