Dal 15 giugno 2017 abolito il costo del roaming nei Paesi dell’Unione Europea: Parlamento approva




Gli utenti dei paesi dell’Unione Europea potranno effettuare chiamate, inviare messaggi e navigare su internet senza pagare tariffe aggiuntive. Il Parlamento europeo ha approvato l’abolizione del costo del roaming.

Un traguardo importante per i consumatori europei. Da metà giugno potremo telefonare e inviare messaggi in tutti i Paesi membri dell’UE indifferentemente dal luogo in cui si trova il nostro gestore. I consumatori potranno telefonare o utilizzare le connessioni dati senza costi aggiuntivi avvalendosi del traffico incluso nella propria tariffa telefonica stabilita con il proprio operatore.

La norma che regola il roaming è stata votata dal Parlamento Europeo con 549 voti favorevoli, 27 contrari e 50 astenuti. Nell’accordo europeo si stabiliscono i limiti sui costi che gli operatori telefonici potranno addebitarsi reciprocamente per l’utilizzo delle loro reti al fine di effettuare chiamate transfrontaliere in “roaming”.

In futuro si potrebbe abbassare di molto il costo della connessione dati su tutte le tariffe telefoniche.

Questo articolo è stato scritto da Maurizio Coletta , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook