Asteroide Oumuamua nel nostro sistema solare: è una navicella aliena




L’asteroide sigaro Oumuamua: “Non escluso che si tratti di una nave spaziale aliena”. Sostiene Harvard.

L’affascinate ipotesi sostenuta da Abraham Loeb professore di astronomia all’Harvard Smithsonian Center for Astrophysics a Boston sull’asteroide Oumuamua.

Secondo Abraham Loeb il famoso asteroide a forma di sigaro potrebbe avere un origine artificiale derivata da una vita intelligente. Secondo il professore potrebbe essere  una vela solare: un pezzo rimasto da un equipaggiamento tecnologicamente avanzato.

Inizialmente si era ipotizzato che potesse trattarsi di una cometa o un asteroide, ma il suo corpo non emetterebbe alcun gas. Quindi la prima ipotesi che si tratti di una cometa è stata esclusa.

L’asteroide Oumuamua potrebbe quindi essere una navicella aliena o un derivato di questa?

L’asteroide è stato scoperto il 18 ottobre 2017 da Rob Weryk, un membro del team che lavora al Pan-STARRS e alcuni giorni dopo sono state scoperte immagini di prescoperta risalenti al 14 e al 17 ottobre 2017.

 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLO SPAZIO SONO ANCHE SU FACEBOOK!



Commenta su Facebook