Halloween 2020: il mostro mascherato si chiama Covid-19




Una festa anglosassone che ha conquistato in breve tempo anche altri Paesi compresa l’Italia. Ma come si festeggia Halloween ai tempi della pandemia? Niente dolcetto o scherzetto e non avrebbe senso neppure realizzare un trucco o un costume mostruoso per Halloween.

Quindi dopo aver realizzato la zucca, con le nostre abili mani, magari, in compagnia dei bimbi ed averla messa sul balcone o fuori dalla porta d’ingresso, cosa si fa? Niente! Perchè il Covid è il mostro di Halloween 2020 e non gliene frega nulla delle nostre frivolezze che in parte alleggeriscono la nostra vita. 

Lo scorso anno eravamo spensierati a caccia del make up di Halloween perfetto e del costume per la festa tra amici, bar, ristoranti e discoteche. Quest’anno fa troppo freddo anche per cantare sul balcone.

La tristezza della popolazione si respira in ogni angolo. Il numero dei contagi è un bollettino di guerra ogni giorno. Le file estenuanti per ogni cosa fanno parte del nostro quotidiano ma non perdiamo la speranza di sconfiggere la pandemia. Tanti accorgimenti allentati nell’estate dove si è creduto di tornare alla normalità… ma era solo un breve assaggio spazzato via dalla leggerezza di molti… Oggi troppi!

Tornano le sirene delle ambulanze che prima facevano preoccupare ora fanno tanta paura. Le file nei negozi, il tentativo di risollevare le attività e la capacità di molte che si reinventano adeguandosi alle regole ed offrendo cibo da asporto sempre più appetibile in modo da poter restare a galla. 

La nostra normalità calpestata dalla morte! Il pensiero che ogni giorno potremmo ammalarci, morire o perdere qualcuno di noi caro perchè il virus non guarda in facci nessuno! In questo è molto democratico. Cosi indossiamo una maschera ogni giorno e non è quella chirurgica ma quella con il sorriso e la speranza di guardarci indietro è dire “abbiamo sconfitto il mostro di Halloween 2020!”. 

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook