Terremoto, sciame sismico nei Campi Flegrei a Napoli: l’area tra Pisciarelli e gli Astroni vicino al vulcano Solfatara




Questa mattina l’aerea flegrea di Napoli è stata interessata da uno sciame sismico.

L’area tra Pisciarelli e gli Astroni, a sud-ovest del vulcano Solfatara è stata protagonista di manifestazioni sismiche. Le scosse di liete entità hanno attirato l’attenzione sulla zona altamente sismica. Quella di maggiore magnitudo ( 1.3 magnitudo) si è verificata alle ore alle 9:31  con epicentro localizzato tra l’area di Pisciarelli e l’oasi degli Astroni ad una profondità 1,2 km.

L’Ingv che settimanalmente fornisce dati e rilevazioni sui vulcani attivi in Italia sui Campi Flegrei ha riferito nel suo ultimo rapporto:

SUOLO – Seppur in presenza di diverse oscillazioni, l’analisi dei trend delle serie temporali da luglio 2017 ha permesso di valutare che l’area flegrea è interessata da un sollevamento medio di circa 0.5 cm/mese.

TERREMOTO – Inoltre riporta che nella scorsa settimana si è verificato un terremoto di magnitudo 1.1  (08/11/2017 21:45 UTC; Md = -1.1). L’evento risulta localizzato nell’area della Solfatara alla profondità di 0.8 km.

Si tratta di uno sciame sismico di nove terremoti la maggior parte dei quali tutti di bassa magnitudo. L’evento tellurico più forte è stato registrato alle ore 9,31 locali con epicentro nell’area tra gli Astroni e la Solfatara. Ma è tutto nella normalità, non bisogna dimenticare che siamo in una zona come la caldera dei Campi Flegrei“. Afferma Francesca Bianco, direttrice dell’Osservatorio Vesuviano.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUI TERREMOTI SONO ANCHE SU FACEBOOK!



Commenta su Facebook