Terremoto Oggi in Tempo Reale Marche E Umbria: scossa di magnitudo 6.5




terremoto in tempo reale terremoto oggi terremoto ora terremoto previsioni ingv terremoto live earthquake

Terremoto oggi nelle Marche e Umbria prima analisi parla di magnitudo 7.1. E’ stata fissata a 6.5 dopo un’attenta analisi.

Oggi, domenica 30 ottobre 2016, all ore 07:40, l’ingv ha registrato una scossa di magnitudo 7.1.Questo da una prima analisi. Poi è stato fissato a 6.1 con epicentro a Norcia nell’Umbria. Un terzo ricalcolo fissa il magnitudo a 6.5

La scosse si è sentita molto forte anche Roma. Intanto continuano a susseguirsi forti scosse nelle zone del terremoto tra Marche e Umbria.

L’epicentro di terremoto è stato localizzato nella zona di Norcia ad una profondità di 10 km. Il sisma si è verificato alle ore 7:41 del 30 ottobre 2016.

Scosse successive: magnitudo 4.6 a Preci in provincia di Perugia, alle 07:44. Accumoli (Rieti) magnitudo 3.9 e Preci  4.1 magnitudo. 

Aggiornamento dell’INGV sul terremoto di magnitudo 6.5 delle 7:41. 

Dopo l’evento di questa mattina, 30 ottobre, alle 07:40 ora italiana di magnitudo M 6.5 sono stati localizzati circa 200 eventi sismici nella zona al confine tra Marche e Umbria. L’area interessata dalle repliche (aftershocks) del terremoto di questa mattina comprende un settore che si estende per circa 30 km, da Accumoli a sud fino a Visso a nord. Riprende quindi la parte settentrionale del sistema di faglie che si era attivato con il terremoto del 24 agosto e interessa anche la parte meridionale della struttura attivata il 26 ottobre. Alle ore 16:00 sono più di 118 quelli di magnitudo compresa tra 3 e 4 e 15 i terremoti di magnitudo compresa tra 4 e 5 localizzati la Rete Sismica Nazionale dell’INGV dopo il forte terremoto di stamattina.

La faglia responsabile

20161030_faglie_main__surface_faultingIl meccanismo focale del terremoto di questa mattina è del tutto simile a quelli dei terremoti precedenti della sequenza, mostrando delle faglie orientate in senso SSE-NNO. L’analisi delle repliche e dei dati geologici e geodetici permetterà di risolvere l’ambiguità tra i piani e capire in che rapporto sta questo evento con quelli precedenti.

 

Questo articolo è stato scritto da Maurizio Coletta , autore NotizieWebLive

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUI TERREMOTI SONO ANCHE SU FACEBOOK!



Commenta su Facebook
error: Content is protected !!