Terremoto Centro Italia: i vigili del fuoco ‘salvati’ dal cambio dell’ora solare




vigili-del-fuoco-si-salvano-dai-crolli-del-terremoto-per-il-cambio-d-oraOra solare. Il cambio dell’ora salva la vita dei vigili del fuoco. Potevano rimanere sotto le macerie dei crolli del terremoto di questa mattina.

I sopralluoghi nelle zone del terremoto, compresa la cattedrale di Norcia, sarebbero dovuti iniziare questa mattina alle 8 per fortuna il cambio dell’ora ha spostato l’orario di inizio.

Se i vigili del fuoco fossero entrarti nelle varie abitazioni della zona rossa sarebbero morti o rimasti feriti nel nuovi crolli. Spesso si sottovaluta la situazione di pericolo in cui operano i vigili del fuoco. 

Se l’orario fosse rimasto quello legale, i vigili si sarebbero trovati all’interno delle abitazioni per i vari sopralluoghi durante il terremoto.

Quindi sarebbero stati sorpresi dalla scossa di magnitudo 6.5 che ha fatto crollare la cattedrale di Norcia oltre a molte chiese ed abitazioni.

Avremmo rivisto la scena del 26 settembre 1997 quando quattro persone morirono a causa del crollo della volta della Basilica di San Francesco, ad Assisi. Il tutto avvenne proprio durante un sopralluogo per verificare i danni.

Oggi, 30 ottobre, non si sono registrate vittime anche grazie agli sfollamenti avvenuti dopo la prima scossa del 26 ottobre 2016. Anche se alcune persone sono rimaste ferite nei crolli ma sono state estratte vive.

Si parla di circa 20 feriti ma non in modo grave.

Norcia è una città con molte case che rispettano le norme antisismiche. Questo è stata la salvezza di molti.

Intanto si parla di borghi antichi completamente distrutti dove le case rimaste in piedi sono pochissime.

In questo momento si stanno verificando forti scosse che non rendono sicuro il rientro nella propria abitazione. Infatti non è possibile prevedere l’entità delle prossime scosse. Si parla di terremoto a catena dove una scossa attiva una faglia adiacente.

Questo articolo è stato scritto da Maurizio Coletta , autore NotizieWebLive

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUI TERREMOTI SONO ANCHE SU FACEBOOK!



Commenta su Facebook
error: Content is protected !!