Porto Santo Stefano: donna strangolata dal marito




Ennesimo femminicidio: marito strangola moglie poi tenta la fuga in treno. Fermato dai carabinieri.

La cronica in questi ultimi anni sta subendo un mutamento sempre più donne sono vittime di coloro che dovrebbero amarle e proteggerle. Una tendenza che spaventa per l’evoluzione negativa che sta subendo la nostra società. 

Oggi l’ennesimo femminicidio tra le notizie di cronaca della Toscana. Porto Santo Stefano una donna viene trovata senza vita nella sua abitazione. La causa del decesso è per strangolamento. Poi viene fermato il marito che tenta la fuga in treno dopo aver confessato l’omicidio della moglie ad un amico che ha allertato i carabinieri. Edwige Anna Costanzo, aveva 68 anni, vittima della follia del marito. La donna sarebbe stata strangolata con il filo del computer. L’omicidio sarebbe avvenuto tra mercoledì 15 e giovedì 16 per mano del marito Alberto Novembri, 70 anni.

L’uomo in stato di choc avrebbe confessato l’omicidio ad un amico poi sarebbe partito per Roma. Ma poi avrebbe cambiato idea e pare stesse tornando a casa per costituirsi dato che è stato fermato a bordo del treno Roma-Pisa.

Questo articolo è stato scritto da Denny Cannacioli , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook