Hotel Rigopiano: Roberto Del Rosso l’addio di Gianluca del Volo e Massimo Oddo




Appena confermata la notizia del ritrovamento del corpo senza vita di Roberto Del Rosso, amministratore del Resort, sono arrivati i messaggi di cordoglio di Gianluca del Volo e Massimo Oddo.

Sappiamo che Roberto Del Rosso era anche molto amico di Barbara D’Urso, che mantiene il silenzio sul fatto, ma a breve farà le sue condoglianze in diretta tv a Pomeriggio 5. Intanto altri sfogano il loro dolore sui social. 

Dolore nelle parole del calciatore Massimo Oddo ed il cantante del Volo, Gianluca.

Entrambi ospiti fissi e amici di Roberto Del Russo. Roberto amava l’hotel al punto da essere quasi sempre presente nella struttura. E c’era anche nel giorno della valanga. Tutti lo ricordano con affetto.

L’hotel era un’oasi nel verde al punto che molti vip amavano soggiornarvi nella riservatezza dell’ombra del Gran Sasso. Anche George Clooney vi aveva soggiornato. Oggi, solo morte e distruzione con tante vite spezzate durante una vacanza.

Massimo Oddo con una foto su Instagram scrive.

Solo qualche mese fa con grande entusiasmo e con la luce che si vede negli occhi dei bambini mi mostravi emozionato tutti i nuovi lavori per rendere fantastico il tuo meraviglioso paradiso.

Oggi non c’e’ piu nulla solo morte e distruzione,un incubo che la natura ci ha lasciato!riposate in pace Roberto,tu e tutte quelle persone che ci hanno lasciato.

Gianluca del Volo.

Caro Roberto, spero che questa lettera ti raggiunga ovunque tu sia, insieme a tutte le persone vittime di questa tragedia.

Non so se riuscirò ad esprimere tutto il dispiacere, il dolore che sento dentro, ma voglio comunque rivivere, attraverso le parole, il ricordo che hai lasciato.

Amavi la tua terra, il tuo lavoro, la natura; amavi Rigopiano, luogo meraviglioso che rispecchiava la tua personalità. Volevi, con il tuo lavoro, come una missione, valorizzare l’Abruzzo, che amavi tanto, e questa era una delle cose che nella nostra amicizia ci accomunava, proprio l’amore per la nostra terra.

Il mio pensiero in questi giorni è costantemente rivolto a chi purtroppo non c’è più, alle loro famiglie e a tutte le persone che per questo stanno soffrendo. Fa male pensare alla fragilità umana, di fronte alla potenza, a volte devastante, della natura, e non oso neanche immaginare cosa avete provato in quei tragici interminabili momenti. Ciao amico mio.

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook