Alberto Urso partecipa al 70° Festival di Sanremo con l’inedito “Il Sole ad Est”




Alberto Urso, tenore e polistrumentista 22enne originario di Messina, è tra i
24 artisti che partecipano alla 70esima edizione de Festival di Sanremo
(dal 4 all’8 febbraio). “Il Sole Ad Est” è il brano con cui si presenta sul palco
del Teatro Ariston.



Questa preziosa opportunità, questo sogno che si avvera, arriva per Alberto
dopo un 2019 pieno di grandi soddisfazioni e soprattutto di impegno e
dedizione nella musica.
Dopo aver pubblicato il 10 maggio il suo primo progetto discografico “Solo”,
album di debutto piu’ venduto nel 2019 e certificato disco d’oro, vince la
18esima edizione del talent show “Amici”. Il suo secondo album “Il Sole ad
Est”, uscito giovedì 31 ottobre, ha scalato subito la classifica Fimi-GfK degli
album più venduti in Italia, conquistando il secondo posto. Alberto, forte del
suo successo che ha avvicinato molti giovani al genere lirico, sceglie di
percorrere ed esplorare il pop declinandolo in diverse forme: da quelle più
vicine alla tradizione melodica della musica leggera italiana a sonorità più
rock matchando le sue indiscusse capacita’ vocali da tenore a suoni piu’
contemporanei e piu’ mainstream. Molti artisti, innamorati della purezza e del
talento di Alberto, hanno sposato questo secondo progetto scrivendo per lui
alcuni brani: tra gli altri Ermal Meta, Giordana Angi, Kekko Silvestre, Gerardo
Pulli, Piero Romitelli, Briga e Federica Camba.
La sua prima avventura live, il “Solo Tour”, lo ha portato a cantare in nove
grandi città italiane sui palchi di altrettanti teatri (sold out) proponendo i brani
del suo primo disco ma anche cimentandosi in cover di mostri sacri della
musica come Frank Sinatra e i Queen spaziando dal blues alla lirica, dal pop
al rock dal jazz alla dance.

Note:
Alberto scopre il Festival a soli 8 anni grazie alla sua mamma che gli mostra il
video del 1995 dove Andrea Bocelli canta a Sanremo “Con te partirò”.
Ripensando ad allora Alberto ricorda: “Rimasi estasiato dal fatto che un
tenore infiammasse il pubblico del festival della musica leggera. Pensai
che… sarebbe stato bello un giorno poter provare una cosi’ grande
emozione”.
La passione di Alberto per la musica nasce a soli 8 anni quando il papà lo
porta per la prima volta a sentir cantare un amico tenore. Grazie alla sua
passione e alla sua predisposizione naturale al canto e grazie al sostegno
della sua amata nonna Rosetta, studia e si diploma in teoria e solfeggio
presso il Conservatorio di Messina e consegue la Laurea Magistrale in Canto
Lirico al Conservatorio di Matera.
Suona il pianoforte, il sax e la batteria.
Si è tatuato sul braccio sinistro lo spartito del brano “O Sole Mio” insieme a
Euterpe, dea della musica.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook