Loredana Bertè i genitori e l’infanzia a L’Intervista di Maurizio Costanzo




Loredana Bertè la sua vita raccontata tra immagini e ricordi nell’intima atmosfera de L’Intervista di Maurizio Costanzo.

Giovedì 11 ottobre 2018 una nuova puntata de L’Intervista di Maurizio Costanzo con ospite Loredana Bertè. La cantante si racconta in un’atmosfera raccolta con il grande giornalista e scrittore Maurizio Costanzo. 

Stralci Costanzo-Bertè

I GENITORI E L’INFANZIA

Costanzo: Cosa è la regola del niente?

Bertè: E’ che non avevamo niente. I miei genitori erano degli statali: mio padre preside, il classico padre padrone…

Costanzo: parliamone un attimo…

Bertè: […] è una ferita troppo profonda che è restata dentro di me per sempre, ho visto delle scene che nessuno dovrebbe vedere. […] 

Costanzo: e con tua madre che rapporti avevi?

Bertè: difficili perché sposandosi a 15 anni […] era un’altra bambina, non era la mamma… era la quinta bambina […] e la storia del niente appunto è che non esistevano compleanni, non esisteva Natale […] 

Costanzo: Tu hai vissuto più con Mimì…

Bertè: certo eravamo molto più in simbiosi che con gli altri, gli altri ci sembravano degli estranei… a 13 anni siamo andate via di casa. […]

Costanzo: è molto duro quello che dici, per rispondere così dovete aver patito…

Bertè: moltissimo, la fame anche […] vivevamo con poco […] non mangiavamo… c’era un bar che ci dava i tramezzini gratis, io questa cosa non la posso dimenticare…

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook