Ballando con le stelle Anticipazioni 24 marzo: ballerina per una notte Anastacia




Milly Carlucci prova a battere in ascolti tv C’è Posta per te con Anastacia.

Riuscirà Milly Carlucci a conquistare maggiori ascolti con la scelta di Anastacia come ballerina per una notte a Ballando con le stelle sabato 24 marzo 2018?

Dopo Silvan, Milly Carlucci mira all’ospite internazionale per la terza puntata di sabato 24 marzo 2018 per contrastare la regina di Ascolti Tv del sabato sera, Maria De Filippi con il suo “C’è Posta per te”.

A nutrire attenzione in questi giorni c’è la polemica riguardante il concorrente Giovanni Ciacci. Il noto stylist ha deciso di partecipare in coppia con un uomo e non con una donna. Questo è stato accolto con entusiasmo da Milly Carlucci che ha voluto “svecchiare” il suo programma portando una novità. In realtà non è una novità sono decenni che partecipano a diverse gare coppie dello stesso sesso.

Questa novità, però, non è stata gradita dal giudice Ivan Zazzaroni che non trova bellezza estetica nel ballo in una coppia dello stesso sesso. Per questo è stato accusato di omofobia anche se il giudice trova esagerata questa accusa.

E in questi giorni si è difeso parlando di estetica del ballo nel vedere due uomini che ballano. In realtà se tu sei giudice di una gara devi giudicare cioè che la competizione propone. Rifiutarsi di giudicare è venire meno al proprio ruolo. Inoltre schierasi apertamente contro una scelta del format è venire meno anche ad un contratto di lavoro. Sapeva prima dell’inizio di Ballando con le stelle che ci sarebbe stata una coppia formata da due uomini poteva declinare l’invito.

L’attacco in diretta è stato poco gradito soprattutto perchè poteva impostarlo in ben altro modo. Tanti giri di parole hanno solo alimentato rabbia e indignazione verso il giudice di Ballando con Le stelle.

Io trovo molto innovativa questa scelta in una rete nazionale. Inoltre il tango inizialmente era ballato proprio da due uomini. Quindi che due uomini siano esteticamente brutti nel ballo non regge molto come motivazione del “io non voto”.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook