Frida Kahlo la mostra a Milano: biografia, incidente, opere, wikipedia, film e l’amore con Diego Rivera




La Mostra su Frida Kahlo al Mudec di Milano. Le opere, l’autoritratto e l’amore su tela. Chi era Frida Kahlo.

Frida Kahlo: “Dipingo me stessa perché passo molto tempo da sola e sono il soggetto che conosco meglio”. Così spiega i suoi numerosi autoritratti dipinti nella sua stanza da letto nella quale fu costretta dopo l’incidente. Il suo amore travagliato con il pittore Diego Rivera. La tragedia più grande della sua vita fu il terribile incidente che la colpì a soli 18 anni quando si trovava su un bus con il suo primo fidanzato Alejandro.

FRIDA KAHLO al MUDEC Museo delle Culture – Milano: La mostra a Milano di Frida durerà fino al 3 giugno 2018.

Orari:
lunedì 14.30 – 19.30
martedì – mercoledì 9.30 – 19.30
giovedì – venerdì – sabato 9.30 – 22.30
domenica 9.30 – 20.30.

I biglietti sono disponibili sul sito ufficiale del museo e sono consigliati per le lunghe file che stanno interessando la mostra in queste settimane. Il prezzo è di € 16,00 per il biglietto open valido dal lunedì al venerdì. € 20,00 biglietto open dal lunedì alla domenica.  Sono disponibili biglietti datati con orario d’ingresso e visite guidate e sconti per bambini.

DA WIKIPEDIA L’INCIDENTE DI FRIDA KAHLO:

Frida all’uscita di scuola salì su un autobus con Alejandro per tornare a casa e pochi minuti dopo rimase vittima di un incidente causato dal veicolo su cui viaggiava e un tram. L’autobus finì schiacciato contro un muro. Le conseguenze dell’incidente furono gravissime per Frida: la colonna vertebrale le si spezzò in tre punti nella regione lombare; si frantumò il collo del femore e le costole; la gamba sinistra riportò 11 fratture; il piede destro rimase slogato e schiacciato; la spalla sinistra restò lussata e l’osso pelvico spezzato in tre punti. Inoltre, un corrimano dell’autobus le entrò nel fianco e le uscì dalla vagina. Nel corso della sua vita dovette subire ben 32 operazioni chirurgiche. 

L’arte di Frida.

Costretta a letto con il busto ingessato si dedicò all’arte ed inizio grazie all’aiuto di uno specchio sul soffitto a creare i suoi primi autoritratti. L’arte divenne la sua ragione di vita e la sua compagna nella lunghissima degenza. E proprio grazie a questa passione conobbe il pittore Diego Rivera chiamato dalla sua famiglia per esaminare i quadri di Frida. Lui rimase stupito del talento di questa giovane artista e alla fine i due si innamorarono e sposarono nel 1929. Vissero insieme a New York ma poi  nel 1939 divorziarono a causa del tradimento di Rivera con Cristina Kahlo, la sorella di Frida. Ma poi tornarono insieme e si risposarono nel 1940.

Il film Frida con Salma Hayek, ci ha mostrato una vita particolare sia per il suo rapporto col marito Diego Rivera che per la sua bisessualità. Amica intima di Tina Modotti e di Lev Trockij.

Tra i quadri più famosi: I Novelli sposi: un ritratto di lei con il marito Diego Rivera conservato al Museum of Modern Art di San Francisco. Le due Frida: rappresenta una doppia personalità in un quadro introspettivo. il quadro si trova nel Museo di Arte Moderna di Città del Messico.

La morte dopo che le fu amputata una gamba in cancrena.

Morì di embolia polmonare a 47 anni nel 1954. Fu cremata e le sue ceneri sono conservate nella sua Casa Azul, oggi sede del Museo Frida Kahlo. Le ultime parole che scrisse nel diario furono: “Spero che la fine sia gioiosa e spero di non tornare mai più.”

Il museo Frida Kahlo anche detto museo della Casa Azul (Casa Blu) è situato nel centro di Coyoacán, un sobborgo di Città del Messico.

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook