Ozge Gurel intervista Dizi Doktoru tradotta e Video sottotitoli italiano: Serkan, Can Yaman, matrimonio e nuovi progetti




Ozge Gurel è stata intervistata da Oya Doğan per Dizi Doktoru in Turchia. La domanda simbolo dello show è “Hayat Sana Güzel Mi?” (La vita è bella per te?). Ma cosa ha raccontato Ozge Gurel in 29 minuti di intervista? Curiosi?

Il video dell’intervista di Ozge Gurel a Dizi Doktoru con i sottotitoli anche in italiano è disponibile sul canale ufficiale Youtube.

COME VEDERE L’INTEVISTA CON I SUB IN ITALIANO – Dovete “forzare” le impostazioni ed ottenere i sub in italiano. Entrate nelle impostazioni, selezionare sottotitoli, selezionate traduzione automatica e poi selezionare italiano.

Oya: Ozge la vita è bella per te?

Ozge: ” Questa situazione dipende dal punto di vista, voglio dire, dipende dal mondo in cui guardiamo la bellezza. Per me è molto bella!

Poi la conduttrice le dice che sei anni prima è stata sua ospite e sono diventante amiche ed oggi è un’intervista tra amiche. Cosa è successo in questi 6 anni? Ha recitato in Bay Yanlis e dopo 14 puntate è finito. Allora come va la vita per te?

Penso che il mio lavoro nello spettacolo crei una separazione tra me e la mia famiglia ed i miei cari. Perchè quando lavoro spengo un interruttore. Si… voglio dire spengo la mia vita e mi immergo nel lavoro.

Forse è la caratteristica che le persone che mi stanno vicine apprezzano meno di me. Fermo tutto ed la priorità nella mia vita è il lavoro. Si lavoriamo ad un ritmo frenetico. Ed amo essere completamento concertata. Non so se sia una cosa buona o cattiva ma il mio sistema funziona cosi. Non posso dedicare tempo a nessuno.

Voglio concentrarmi solo sul mio lavoro e su me stessa. Ma quando finisco il mio lavoro ho la libertà di fare tutto. Posso incontrare i miei amici, posso passare del tempo con la mia famiglia, posso andare in vacanza. Posso guardare un film con il mio ragazzo per ore ed ore.

Mi viene in mente una meravigliosa sensazione di libertà. Quindi questi periodi diventano veramente piacevoli e smetto di stare sui social. Voglio vivere così il mio privato in quei periodi.

Poi la conduttrice la definisce molto attiva perchè segue corsi di ballo e fa pilates ed inoltre si prepara sempre a nuovi ruoli.

Si voglio dire… non lavoro e basta. Ci sono momenti importanti nella mia vita in cui imparo, inizio a studiare sono momenti alti e carichi di energia. Faccio lezione di recitazione, voglio studiare sempre con insegnanti diversi. Non mi piace non fare nulla! Alloro cerco di studiare ed imparare magari faccio un corso di ceramica o di yoga.

Ed aggiunge che inizia sempre ogni progetto con grande entusiasmo ma a volte diventa “un cattivo allievo” perchè al di fuori del lavoro vuole vivere tutto con leggerezza.

Poi le viene chiesto se è curiosa. “La curiosità è una sensazione che ha radici nella mia infanzia. Ma tutta la mia vita è stata costruita con risultati ottenuti grazie a quella sensazione. Andare dietro a questa sensazione mi ha sempre resa felice

Poi la conduttrice le chiede se un giorno lascerà Istanbul per andare a vivere in un posto più tranquillo per rilassarsi e provare un senso di libertà come fanno tante persone ad una certa età.

Ozge afferma che spesso ama andare in posti diversi per “il mio spazio vitale. Kumburgaz è un posto molto vicino ad Istanbul ma completamente diverso. Una specie di vita da cittadina costiera che vivono i residenti. Amo quella tranquillità“. Infatti dice che quando arriva a Kumburgaz i problemi che vede come enormi ad Istambul la non hanno più senso. Dice che ama abitare in città dove riesce a mantenere la sua privacy e la sua tranquillità.

Perchè facendo già un lavoro caotico quando arriva a casa vuole solo rilassarsi ed essere tranquilla. Racconta che le piace molto viaggiare ma anche mangiare. La sua infanzia l’ha vissuta in una famiglia in cui si apparecchiava la tavola anche 8-9 volte in una giornata. “I miei amici erano inorriditi. Abbiamo sistemato un’ora fa e già riapparecchi la tavola“. Dice che ama cucinare fare cene con i suoi amici. “La sensazione di condividere qualcosa che ami con i tuoi amici è rilassante. Beh in realtà viviamo la vita su un tavolo”.

Poi parla dell’amore per la scrittura che ha provato con mano scrivendo di viaggi per una rivista. “provo a spiegare le cose come se ci fosse un narratore dentro di me. Racconto costantemente storie”. Poi sorridendo dice “devo però imparare a fare l’ascoltatrice” E racconta che il suo fidanzato Sarkan è molto calmo e pondera bene le parole mentre lei è troppo vulcanica e spesso parla fin troppo! “Mi dice riordina bene le idee“.

Poi parla del suo approccio con le persone a cui tiene e dice di avere uno strano senso di protezione ma solo per le persone a lei care non con tutti. E la giornalista la definisce molto materna.

Hai chi ti aiuta a rendere più facile la tua vita?

Certo ci sono delle persone che mi semplificano la vita. Ma allo stesso tempo so controllarmi e non affido la mia vita a nessuno. In qualunque modo qualsiasi cosa accada mi piace farlo da sola“.

La giornalista poi le dice che ha una vita perfetta è bella, di successo, ed un fidanzato che la ama e che lei stessa ama, tanti amici e persone che la amano. “Ozge la tua vita è bella oppure ci sono dei momenti in cui vorresti che non fosse cosi?

Le cose che migliorano la mia vita non sono quelle vedono le persone che mi guardano da fuori. Io da sola miglioro la mia vita. Nella vita le condizioni migliori non sono un bel fidanzato, dei buoni amici e la famiglia ma come io stessa le vedo. Quei buoni amici non piovono nella tua vita. Le persone ed i risultati non arrivano su un vassoio d’oro

Hai sofferto cosi tanto per avere successo?

Cosa potrebbe esserci senza fatica in questa vita? Ho rischiato di perdere tutto. Perchè non era una perdita per te. Anch’io avrei potuto non rischiare con una vita aziendale senza rischiare nulla su me stessa. Voglio dire quando ho finito la scuola potevo dire che stavo bene qui ed avrei potuto vagare in una zona sicura.

Non sono mai stata un persona molto sicura. Quanto mi trovo in una situazione sicura voglio buttarmi subito a capofitto in un’altra cosa. Penso che non veniamo al mondo per stare immobili in una zona sicura. Veniamo al mondo per sperimentare nuovi sentimenti, fare i nostri errori e vivere la vita. Se stiamo fermi non possiamo sperimentarli.

Voglio dire cadere e rialzarsi è la parte più divertente. Se non cadiamo e come se non stessimo facendo nulla“. Dice che non ama commiserarsi o fare la vittima ma cerca sempre di reagire con ottimismo perchè questo la fa sentire viva.

Poi la giornalista fa un preambolo dato che è stata una delle prime a portare le commedie romantiche in Turchia in stile americano e “la tua serie Kiraz Mevsimi (Cherry Season – La stagione del cuore) è arrivata in un momento in cui volevamo credere che l’amore esistesse e le commedie romantiche sono diventate popolari nel settore. Sei super richiesta proprio per le commedie romantiche. Quel’è il tuo prossimo obbiettivo? Continuerai con questo genere ti destreggerai in altri progetti?

In realtà in questo momento stupisce anche me. Ho iniziato con le commedie romantiche. Però mi annoiavo ed ho provato a fare qualcos’altro ma poi volevo tornare alle commedie romantiche. Adesso guarderò la sceneggiatura e mi chiederò: commedia? il genere drammatico l ‘hoamato? Mi sembra super allora lo faccio! Un’attrice o attore può interpretare tutto sia commedia e che dramma.

Poi la giornalista le fa notare che molte attrici sono state etichettate per determinati generi e quando hanno cambiato sono state molto criticate.

Ozge dice che è vero spesso si viene criticati ma lei ama immaginarsi in diversi ruoli. Dice di amare tutti i generi compresi supereroi ma anche le serie d’epoca. “Il mio personaggio è importante ma ciò che realmente conta la storia. Il mio personaggio nella storia risulta importante per me. Ed il mio personaggio non è solo, ma ciò che serve nella storia è molto importante”.

Cosa hanno in comune tutti i personaggio che hai interpretato fino ad oggi?

Amo i personaggi che fanno appello alla speranza, amo i personaggi che ricordano la nostra forza. A volte rendiamo una cosa piccola della nostra vita troppo grande e qual punto quella piccola cosa diventa un problema nella nostra vita. Quando guardi quel problema da fuori ti accorgi che la soluzione è facile e l’80% del problema l’abbiamo creato noi nella nostra testa trasformandolo in una tragedia. Nei film cerco questo: dei personaggi che mostrino una via d’uscita che diano speranza a me e agli spettatori. Inoltre amo le storie che raccontano una strada con personaggi che sono partiti e devono fare un percorso“.

Poi Oya le chiede del suo percorso internazionale e dice che molti suoi fans italiani e spagnoli la seguono perchè è amica di Ozge e Serkan. E le chiede sei sia sorpresa del successo internazionale che ha avuto il suo lavoro.

Sono ancora molto sorpresa di questo. Ma spero che questo amore continui ed aumenti…. Sono molto felice ogni volta che vado in Italia. In Turchia leggo quello che scrivono su Twitter quando entro fanno sempre qualcosa per rendermi felice. E’ davvero tutto bellissimo e prezioso. Mi mandano regali, vengono a salutami sul set. Non tollerano nessuno che parli male di me e mi difendono sempre! Più di quanto io passa fare da sola“.

E’ molto autocritica e non ama rivedersi se non strettamente necessario. Accetta le critiche delle persone a lei vicine ma le altre cerca di farsele scivolare addosso.

Al momento non ha nuovi progetti e la conduttrice le dice se vuole diventare una sceneggiatrice dato che ama scrivere. Lei ammette di amare molto la scrittura.

Poi la conduttrice le dice che ha recitato accanto accanto a tantissimi attori molto bravi e molto belli come Can Yaman, il suo attuale fidanzato, Kerem Bürsin e Berk Cankat. E non hai avuto problemi con nessuno e non hai litigato con nessuno?

Questo perchè sono tutte belle persone. Io vedo davvero il mio partner sul set come un amico. Più quella sensazione è forte più hai successo. Lui fa la sua parte al meglio ed io faccio altrettanto. Ma apprezzo davvero la mia fortuna. E’ cosi sono stata molto fortunata ho sempre lavorato con belle persone e raro che io sia infelice sul set. Credo in qualcosa perchè in qualche modo l’energia passa e mi imbatto sempre in belle persone.

Come sta andando tra te e Serkan?

Sta andando molto bene. E’ qualcosa di prezioso e di speciale. Sono molto tranquilla e felice e mi sto divertendo tantissimo. Il nostro rapporto non si stanca mai ne quando litighiamo, ne quando mi arrabbio e neppure quando sono stanca. Questa relazione mi rende felice, amo anche combattere, il rumore e fare qualcosa insieme. Se vedo Serkan che beve il caffè al tavolo nel soggiorno e mi guardo indietro mi sento felice. Oppure quando andrò in cucina e mi siederò accanto a lui con il mio caffè questo mi rende ancora felice dopo anni.

Non tornava a casa da alcuni giorni perchè era in viaggio, ieri sera ero a casa ho sentito che infilava la chiave nella serratura e mi ha sorpreso perchè pensavo arrivasse più tardi e quando l’ho visto entrare mi sono sentita molto felice. Mi è mancato così tanto ed è mancato solo tre giorni. Questi piccoli momenti mi fanno capire quanto sia importante per me non ho bisogno di grandi momenti per capirlo”

Poi le chiede se ha intenzione di sposarsi. “Stiamo insieme e stiamo già facendo qualcosa di difficile. Stiamo insieme perchè ci amiamo senza bisogno di grandi legami. Certo questo può portare al matrimonio e poi magari ci sposiamo ed organizziamo tutto di fretta. Anche le famiglie vogliono questo non siamo contrari al matrimonio ma è l’organizzazione che ci spaventa!

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook