Bay Yanlis nasce l’hashtag #savebayyanlis: Acun Ilıcalı è una speranza non confermata




I numerosi fans di Bay Yanlis non si danno per vinti dopo la chiusura senza motivo della serie turca con Can Yaman e Ozge Gurel. Un prodotto internazionale con una trama avvincente e molto contemporanea.

Coniano sui social questo hashtag: #savebayyanlis nella speranza di essere ascoltati e fermare la chiusura della serie tv.

BAY YANLIS INNOVATIVA ED AVVINCENTE PERCHE’ CHIUDERLA? Un plauso alla sceneggiatura che ha proposto storie reali con donne forti ed indipendenti. Oggi, che non possiamo non leggere una notizia che riguarda il femminicidio o la discriminazione, la serie lanciava dei bellissimi messaggi soprattutto in un paese come la Turchia.

Gli attori erano un connubio perfetto di talento e freschezza. Molti fans pur non conoscendo il turco riuscivano a capire il senso delle battute grazie alla perfetta mimica e capacità interpretativa di tutti gli attori di Bay Yanlis.

Infatti questa serie è seguita in tutto il mondo grazie a Youtube dove veniva caricata la puntata ma anche alla diretta streaming gratuita della Fox ed al lavoro di moltissime pagine fans che cercavano di tradurre la serie.

Il cast era perfetto: giovane, telentuoso e con un ottima intesa che rendeva reale ogni scena. Sembravano veramente amici di vecchia data. Le scene drammatiche erano molto intense ma quelle comiche erano uniche.

E’ sempre stata prima sui social di moltissimi Paesi dove tutti “parlavano” di Bay Yanlis e si scambiavano impressioni ed apprezzamenti.

Per molti la decisione improvvisa (per il momento sembra essere legata ad un calo degli ascolti) da parte della Fox di chiudere la fortunata serie non convince. Per molti c’è altro dietro anche perchè a parte le conferme dello staff (registi ed attori) non c’è un reale comunicato stampa. I media turchi parlano di “ascolti non soddisfacenti”. Eppure è una delle poche serie turche, non ancora doppiata, ad essere sulla bocca di moltissimi Paesi (i media parlano di ben 82 Paesi interessati a Bay Yanlis) fuori dai confini turchi. Questo grazie al web! Ma se un prodotto non piace al popolo del web difficilmente raggiunge questa risonanza sui social!

Non si comprende il motivo per cui la serie non sia stata portarla a temine con maggiore flessibilità. Si è negata la possibilità di regalare un finale degno della bellissima sceneggiatura portata con coraggio e dedizione in tv.

Coraggio perchè in un Paese tradizionalista come la Turchia promuovere una serie internazionale con contenuti progressisti (per noi assolutamente normali anzi, ben elaborati senza nulla di volgare) è stata veramente una scelta coraggiosa. Scelta sposata da grandi attori come Ozge Gurel e Can Yaman che hanno creduto e mostrato come si può cambiare il mondo anche con una semplice serie tv. Perchè un attore può dare tanti messaggi anche scegliendo un copione e credendoci fortemente.

Ozge e Can che sono famosi in Turchia (oggi anche in tutto il mondo) hanno voluto credere nel cambiamento e questa non è una sconfitta ma una speranza.

Intanto mentre cerchiamo di capire perchè lanciare il promo di una nuova stagione e poi sospendere di colpo la serie, per una sola puntata con ascolti in calo, speriamo che il prodotto acquistato da molte piattaforme venga visto anche da nuovi investitori.

Magari pronti a riunire cast e staff per una seconda stagione! Come avviene per molte serie su Sky: le puntate potrebbero essere mandate in lingua originale sottotitolate. Poi essere doppiate con cura e la settimana successiva ed essere mandate in onda nuovamente nella lingua del Paese che la trasmette. Questo renderebbe il prodotto internazionale e visto in contemporanea in tutto il mondo. Non dimentichiamo il lavoro immenso (ma possibile) per Il Trono di Spade per fare un esempio!

IPOTESI – Sul web era circolata l’ipotesi dopo l’acquisto di Acun Ilıcalı (proprietario dei canali TV TV8 e TV8.5, nonché di società di produzione in paesi come Stati Uniti, Messico, Romania, Ungheria, Brasile, Colombia e Grecia) di una nuova stagione di Bay Yanlis su Exxen (Fonte: magazinajandasi.blogspot.com) .

https://www.instagram.com/p/CFnK1WKoti6/

Una nuovissima piattaforma che sarebbe pronta a trasmettere Bay Yanlis. Ipotesi che aprirebbe una speranza ma che purtroppo, al momento, non trova alcuna conferma. Exxen sarebbe una concorrente della piattaforme Netflix e Amazon Prime e di conseguenza come esse può produrre serie tv ed investire nella produzione di proprie pellicole. Quindi per questo si era ipotizzato che Acun Ilıcalı potesse produrre la seconda stagione di Bay Yanlis.

Al momento l’unica notizia ufficiale è che Bay Yanlis si conclude con la puntata 14 ma, magari, questa serie potrebbe essere acquistata da qualche nuovo produttore che potrebbe investire su un cast ed una sceneggiatura molto amata all’estero.

Intanto il nostro in bocca al lupo al cast e a tutto lo staff speriamo in un nuovo progetto sempre di qualità ma, questa volta, speriamo non vi taglino le ali quando avete appena iniziato a volare.

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook