Irma “è un uragano nucleare” ha raso al suolo due isole dei Caraibi




Irma è stato definito dal sindaco di Miami Beach come un “uragano nucleare” per la potenza sprigionata che potrebbe cambiare la classificazione delle tempeste tropicali.

I numeri dell’uragano Irma: sono state colpite 74 mila persone, tra cui 20 mila bambini. “Il 90 per cento delle case sono distrutte, nove su dieci non esistono più, una distruzione totale”. Ha detto il primo ministro di Antigua e Barbuda Gaston Browne.

Miami Beach ha iniziato l’evacuazione e da questa mattina si calcolano lunghissime file ai supermercati letteralmente presi d’assalto.

Irma dovrebbe raggiungere tra poche ore anche la Repubblica Dominicana ed Haiti, la costa orientale di Cuba e poi il nord e la Florida nel week end. E’ cominciata la fuga dei residenti della contea di Miami-Dade.

Irama con venti massimi sostenuti fino a 295 km/h andati avanti per più di 33 ore, ha battuto il record del supertifone Haiyan, che nelle Filippine nel 2013 aveva generato venti di una identica violenza, durati però solo 24 ore (7mila le vittime, tra morti e dispersi).

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook