Olimpiadi invernali 2018 di Pyeongchang: freddo e vento bloccano le gare e nascono i cerotti da viso




Freddo epocale a Pyeongchang fa annullare lo slalom femminile. Non bastano neppure i cerotti adesivi in faccia. La nuova moda delle olimpiadi invernali 2018 per combattere il freddo sul viso.

Alle Olimpiadi invernali 2018 di Pyeongchang lo slalom femminile è stato rinviato due volte e poi definitivamente cancellato. La causa è il fortissimo vento che soffia sulle piste destinate alla competizione olimpica.

Gli atleti si sono dovuti reinventare anche l’abbigliamento sportivo tra mutande termiche ed i famosi cerotti da applicare sul viso. Le temperature hanno raggiunto i -17 gradi che ad una velocità di discesa di 120 Km all’ore raddoppiano.

Il vento arriva a far percepire -25 gradi in pista con atleti che corrono ai ripari per ottenere ottimi risultati e combattere il freddo. Cosi arrivano i cerotti che sono una sorta di nastro adesivo isolante che applicano su zigomi e guance per evitare di bruciarsi il volto durante la discesa. Ii discesisti e dai fondisti hanno lanciato questa nuova moda. Chissà se il prodotto sarà commercializzato da qualcuno nei negozi di articoli sportivi.

La prima atleta ad indossarli è stata l’atleta ceca Marketa Davidova mentre Tom Ligety ha scelto un cerotto tecnico che copre anche il naso, con la scritta Usa. Nastro indossato anche dalla medaglia di bronzo Anais Bescond. Stessa necessità sfoggiata anche da Eva Puskarcikov e dall’atleta Marie Dorin Habert.

In realtà questo nastro elastico ha la funzione di supportare i muscoli in caso di strappo ma sembra avere anche una funzione isolante. Si attende un brevetto del prodotto magari in una versione adesiva più delicata e termica.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook