Stazione spaziale cinese Tiangong-1: l’Italia salva è caduta nel Pacifico




Rientra l’allerta – la Stazione spaziale cinese Tiangong-1 è caduta nel Pacifico senza causare danni.

Senza provocare alcun danno, dopo 2.375 giorni e 21 ore in orbita, la stazione spaziale cinese Tiangong 1 è precipitata nel Pacifico meridionale, facendo rientrare l’allerta sulla terra ferma compresa l’Italia. 

L’impatto con l’atmosfera è avvenuto alle 2:16 del 2 aprile 2018. La stazione spaziale cinese era grande come un autobus e pesava quasi 8 tonnellate. Inizialmente si è temuto che i de riti potessero interessare il nostro Paese. Ma con l’assomigliarsi del tempo di impatto la direzione si è fatta più certa già ieri sera l’allerta sul nostro Paese era rientrata.

Inizialmente si era parlato di due anni di attività per Tiangong-1 invece nel 2013 la Cina decise di prolungarne l’attività. Poi nel marzo 2016 perse i contatti con il veicolo spaziale e fu costretta a dichiararlo fuori controllo.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLO SPAZIO SONO ANCHE SU FACEBOOK!



Commenta su Facebook