Test Lupus: Kim Kardashian come Selena Gomez




Kim Kardashian è positiva al test del Lupus. La stessa malattia autoimmune di cui soffre Selena Gomez. Esiste una cura? Come si diagnostica?

Non è chiaro, potrebbe trattarsi di un falso positivo, ma Kim Kardashian potrebbe sviluppare il Lupus malattia autoimmune di cui soffre Selena Gomez e che  l’ha costretta a sottoporsi ad un trapianto di rene, donato dalla sua migliore amica, l’attrice Francia Raisa.

La sconcertante diagnosi viene fatta a Kim Kardashian nella prima puntata della diciassettesima stagione di “Al passo con i Kardashian”.

Il famoso reality sulla vita dei Kardashian che ha reso celebre l’intera famiglia.

Il medico ha cercato di tranquillizzarla mettendola al correte anche di esiti “fallati” con falsi positivi me la reazione della star del reality è stata drammatica.

Ma cos’è il lupus? E’ una malattia autoimmune che colpisce i tessuti. Spesso attacca gli organi come il cuore, il polmoni ed i reni.

Il lupus eritematoso sistemico è una malattia reumatica infiammatoria cronica, relativamente rara, classificata fra le connettiviti sistemiche. Essa è ’ più frequente nelle giovani donne. La sua causa è sconosciuta, ma è ben documentato il ruolo di fattori predisponenti di tipo genetico, ormonale (ormoni sessuali femminili) ed ambientale (infezioni virali, alcuni farmaci o sostanze tossiche, raggi ultravioletti). La coesistenza dei fattori di cui sopra induce alcune alterazioni del sistema immunitario che reagisce contro l’organismo stesso (malattia “autoimmune”) causando le molteplici manifestazioni della malattia Sono oggi disponibili diverse terapie capaci di correggere le anomalie immunologiche e curare la malattia. (fonte: anmar-italia.it)

Esistono test per diagnosticarla. Uno di questi ricerca la positività degli anticorpi antinucleari (ANA).

Infatti Anticorpi anti-nucleo (ANA) – positivi nella maggior parte delle persone affette da LES ma anche in altre malattie autoimmuni.

Un’altro test del sangue è quello che convalida la presenza di Anticorpi anti-Smith (anti-Sm). Spesso presenti nei pazienti affetti da LES.

Oppure: Anticorpi anti DNA a doppia elica (anti-dsDNA) – livelli elevati sono caratteristici di LES attivo, Anti-SSA e anti-SSB – possono essere positivi. Anti-RNP – possono essere positivi, Anticorpi anti-cromatina – possono essere presenti in persone affette da LES positive per gli ANA ma negative per gli anti-dsDNA.

Ed anche Anticorpi anti-istone – nel lupus causato da farmaci. Anticorpi anti-fosfolipidi – come il lupus anticoagulant, l’anti-cardiolipina e l’anti-beta2 glicoproteina I.

La terapia per il lupus.

Il LES è trattabile con terapia immunosoppressiva, specialmente mediante somministrazione di ciclofosfamide, corticosteroidi e altri farmaci immunosoppressori; tuttavia una cura definitiva non esiste. La malattia può risultare fatale, sebbene la mortalità si sia ridotta drasticamente grazie alle scoperte della ricerca medica. Negli Stati Uniti, in Canada e in Europa i tassi di sopravvivenza a 5, 10 e 20 anni sono saliti rispettivamente al 95%, 90% e 78%.

 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook