Contro il mal di testa? Un cerotto e un’app per smartpohone




Per combattere l’emicrania arriva un cerotto che da la scossa. 

Il 55% degli italiani soffre di emicrania con una frequenza media di 2 volte al mese. Questo studio ha evidenziato una certa richiesta nel mondo farmaceutico.

Technion Faculty of Medicine ad Haifa, Israele, propone un’idea innovativa: un cerotto che invia stimolazioni elettriche al cervello.  Queste piccole scosse elettriche sono quasi impercettibili quindi non dolorose. La stimolazione si avvale del meccanismo di modulazione condizionata del dolore.

Le scosse arrivano al centro nervoso situata alla base del cervello che induce l’inibizione del dolore in tutto il corpo. Sembra essere un metodo molto efficace che evita l’elevato consumi di farmaci. Infatti l’emicrania è un dolore estremamente fastidioso che a volte non cessa neppure di fronte ad una dose massiccia di farmaci.

Il cerotto ha un chip autoalimentato da una microbatteria, attivabile con un’app da smartphone o tablet. Così da avere una rilascio controllato di piccoli impulsi elettrici.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook