Il dolce “invisibile” giapponese (Kuzukiri) – Video




Il Kuzukiri (dolce invisibile) a base di amido di Kuzu e con kuromitsu (salsa di zucchero).

Il Giappone è famoso soprattutto per il sushi ma anche nel campo della pasticceria offre piatti veramente originale dalla loro versione del famoso cheesecake ma anche i Dorayaki (molti simili ai pancake americani), sponge cake, Dango e gli scenografici ragukan. Ma grazie a Marco Togni abbiamo scoperto “il dolce invisibile.

Marco Togni,  youtuber, scrittore, blogger, fotografo professionista, sposato con una ragazza giapponese, vive da molti anni in Giappone. Lui è un vero esperto e attraverso il suo blog ed i suoi video su Youtube documenta il Giappone. E’ un vero guru del Giappone. Se si organizza un viaggio nella terra nipponica non si può non passare dal suo sito e vedere i suoi video.

E’ attraverso lui abbiamo conosciuto il Kuzukiri: una sorta di noodle trasparente gelatinoso che si intinge in una salsa dolce a base di zucchero caramellato (kuromitsu).

Si ottiene da una farina (amido di kuzu) ricavata da una pianta rampicante che cresce ovunque in Giappone. A questo composto farinoso si unisce semplicemente acqua si fa scaldare a bagno maria in una teglia di acciaio e si raffredda rapidamente in acqua. Poi la si taglia a listarelle e viene servita con un salsa dolce dove si intinge.

La pianta di kuzu è in grado di sopravvivere anche 100 anni, e di grandi dimensioni (le sue radici possono raggiungere i 100 metri di lunghezza). L’amido usato per il Kuzukiri si ricava dalla sue radici. La sua resistenza, la sua longevità e la sua capacità di crescere rapidamente fa si che il kuzu sia uno dei 100 organismi viventi più infestanti al mondo.

L’amido di kuzu è un addensante che viene molto usato nella cucina non solo in quella giapponese. Inoltre la pianta di kusu ha diverse proprietà : regola la digestione ed è utile contro i disturbi intestinali (diarrea, coliti) Mentre la polvere della radice di kudzu è un amido privo di glutine (molto usato nella cucina per i celiachi) . Stemperato in acqua è utile per addensare e, in dosi maggiori, per gelificare diverse preparazioni culinarie: zuppe, creme e dolci al cucchiaio.

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook