Italia Meteo: tra neve, gelo e temperature polari arriva Burian




Burian in Italia porta il gelo: vento gelido siberiano, nevicate anche a quote basse e temperature artiche.

In alcuni località collinari si registreranno temperature minime anche di -13 gradi. E’ Burian il vento gelato che poterà sull’Italia un’ondata di freddo siberiano. 

Da domenica arriverà il picco di gelo portato dal vento Burian. Toccherà il suo apice nella giornata di lunedì con temperature polari ovunque in Italia compresa la “calda” Sardegna. Neve sui passi appenninici, in Toscana e sui versanti emiliano-romagnoli. Neve anche nelle province di Macerata, Fermo e Ascoli Piceno e sull’isola d’Elba, dove il sindaco ha disposto la chiusura delle scuole. Questa ondata di gelo è paragonabile a quella del febbraio 2012 o del gennaio 1985.

La protezione Civile ha emesso una allerta meteo gialla del centro e del sud Italia, dall’Emilia Romagna alla Sicilia.

Una struttura di bassa pressione presente sui mari ad ovest dell’Italia continuerà a determinare precipitazioni su gran parte della penisola, anche a carattere temporalesco sulle regioni meridionali e a carattere nevoso, fino a quote di pianura, al nord-ovest e al centro.

NEVE. Dalla tarda mattinata di domani, venerdì 23 febbraio, si prevedono ancora nevicate fino a quote di pianura su Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna. A quote superiori ai 300-500m sulla Toscana, con apporti al suolo da deboli a moderati.

VENTO. Persisteranno venti forti con raffiche fino a burrasca forte, dai quadranti settentrionali su Toscana ed Emilia-Romagna in estensione alle Marche e dai quadranti meridionali su Basilicata, Calabria e Sicilia, con possibili mareggiate sulle coste esposte. 

ALLERTA ARANCIONE. Venerdì 23 febbraio, sul settore orientale dell’Emilia Romagna, sulle Marche, sull’area dei bacini del Lato e del Lenne in Puglia, sulla Calabria, sul settore centro-settentrionale della Sicilia. Valutata allerta gialla su gran parte dell’Emilia Romagna e dell’Umbria, su Abruzzo, Lazio, Campania, Molise, Basilicata, sul resto della Puglia e della Sicilia.

ALLERTA GIALLA: per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell’Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook