Terremoto Ischia: la polemica tra abusivismo e sciacallaggio




Il Terremoto ha danneggiato solo alcune abitazioni di Casamicciola Terme: gridano i sindaci preoccupati per il turismo. Accusano anche i giornalisti di aver “amplificato” la situazione sull’Isola che non è certo paragonabile ad Amatrice.

Ad Ischia tornano i turisti dopo la fuga avvenuta nella notte tra il 21 ed il 22 agosto in seguito alla scossa di magnitudo 4 che ha fatto crollare alcune abitazioni a Casamicciola. Nel comune campano sono morte due donne e tre bambini sono rimasti intrappolati sotto le macerie della loro abitazione. I soccorritori li hanno estratti vivi.

Ma in queste ore arrivano quasi unanime le accuse verso i media colpevoli di aver amplificato la notizia del terremoto che però non ha danneggiato tutte le strutture dell’Isola ma solo alcune case di vecchia costruzione di Casamicciola Terme.

Poi si parla ancora di abusivismo ipotesi scatenata da una distruzione che ha riguardato alcune abitazioni. Abusivismo smentito dai sindaci che dicono di aver salvaguardato gli abitanti in base alle norme vigenti. Ma la polemica sulla situazione “case abusive” non accenna a spegnersi.

E se anche Sky, in queste ore ha deciso di dar voce ai turisti tornati sull’Isola evidenziando una situazione tranquilla post terremoto. Oggi si attende la presa di posizione di Paolo Poggio a La Vita in Diretta dopo lo scontro con il sindaco di Ischia.

La scossa non ha avuto repliche importanti inoltre le strutture sembrano aver resisto bene alla scossa di terremoto. Di certo servono nuove leggi per accelerare la messa in sicurezza delle abitazioni in zone sismiche. Alcune vecchie abitazioni non possono essere abbattute e ricostruite per il vicolo storico. Di conseguenza possono solo essere adeguate con una ristrutturazione mirata.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook