Skullbreaker Challenge: lo scherzo demenziale dilaga su TikTok ed i danni sono gravissimi




Skullbreaker Challenge anche Sonia Bruganelli segnala la pericolosità di questo gioco: “l’inutilità di questo gioco che ha come unica possibilità quella di farvi fracassare il cranio”.

In voga in America ma sta arrivando anche in Italia: Skullbreaker Challenge uno scherzo demenziale che può anche portare alla morte.

Queste “sfide” che stanno impazzando soprattutto grazie ai social si rivelano spesso mortali. Come nel caso della Skullbreaker Challenge. Ma cos’è la Skullbreaker Challenge?

Tre ragazzi, uno accanto all’altro. I due ai lati saltano e invitano la terza persona, la vittima, a fare altrettanto. Quando il malcapitato salta, viene colpito ad entrambi i polpacci: perde l’equilibrio e cade rovinosamente, sbattendo violentemente schiena e cranio. La spinta data dal salto fa sì che l’impatto a volte sia fortissimo e il rischio più grave è che la vittima dello scherzo batta la testa, con gravissime conseguenze. 

Se la sua caduta rovinosa avviene in modo molto violento potrebbe anche perdere la vita. Moltissimi i ragazzi finiti all’ospedale con gravissimi danni alcuni anche irreversibili. Su Tik Tok è una gara a chi pubblica il video più “esilarante” ma senza mostrare i reali danni di questo gioco demenziale. 

Anche la moglie di Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli, molto attiva sui social, ha segnalato questa pericolosa e demenziale challenge. Invitando a non prendere parte a questa moda. 

Sembra che tra gli adolescenti ci sia ora questo tipo di gioco cretino che sta diventando virale. NON CREDO CI SIA BISOGNO DI SPECIFICARE LA DEMENZA E L’INUTILITA’ DI UN GIOCO CHE HA COME UNICA POSSIBILITÀ QUELLA DI FARVI FRACASSARE IL CRANIO. #internet #lademenzatotale #ragionateconlavostratesta#fatevinotareconaltro

Scrive sul suo profilo Instagram Sonia Bruganelli. 
Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook