Cisterna di Latina: Carabiniere di Velletri uccide le figlie e ferisce la moglie




Si conclude tragicamente la vicenda del carabiniere di Velletri.

Dopo aver ferito gravemente la moglie il carabiniere si è barricato nell’abitazione ed ucciso le figlie ed infine si è tolto la vita. 

La moglie pare avesse paura dell’ex marito ed aveva rifiutato di incontrarlo più volte: questo spiegherebbe l’agguato alla moglie. Le figlie, pare, siano state uccise nel sonno.

Quando l’uomo è entrato nell’abitazione sembra che fossero ancora coricate nel letto. La vicina ha detto di aver udito gli spari una mezz’ora dopo che il carabiniere ha varcato la soglia di casa.  La moglie è stata trasportata in gravissime condizioni al San Camillo di Roma. Al momento la prognosi è riservata.

Luigi Capasso, 44 anni, originario di Napoli, al termine del servizio è andato a Collina dei Pini, tra Cisterna e Velletri, a casa della moglie. La donna è stata ferita alle 5 del mattino quando si trovava nel garage per uscire e recarsi al lavoro. “Oltre ai 4 colpi fuori dal garage poco dopo ne ho sentiti altri tre da dentro il palazzo“, racconta un inquilino dello stabile.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook