Trenord sono tre donne le vittime del deragliamento: Ida Maddalena Milanesi, Pierangela Tadini e Alessandra Giuseppina Pirri




Deragliamento Trenord per Milano: tre donne che andavano al proprio lavoro come ogni mattina. Tre vite spezzate.

Ida Maddalena Milanesi, 61 anni, noto chirurgo dell’Istituto Besta di Milano si trovava nella carrozza più danneggiata del convoglio di Trenord diretto a Milano e partito da Cremona. E’ morta sul colpo. Pierangela Tadini, 51enne originaria di Caravaggio e residente a Vanzago (Milano) stava viaggiando co la figlia 18enne ferita ma non in pericolo di vita. Era una persona dolcissima che amava la vita.

Alessandra Giuseppina Pirri, 39 anni, di Cernusco sul Naviglio al momento dell’impatto era al telefono con i genitori. Si era laureata alla cattolica di Milano. La telefonata terribile della figlia ai genitori: “Mamma il treno sta deragliando chiedi aiuto” le ultime parole di Alessandra Giuseppina Pirri.

I 5 feriti gravi sono divisi tra gli ospedali di Milano e Monza. Per fortuna i feriti gravi non sono più in pericolo di vita.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook