Incendio Eco X Ordinanza Sindaco di Pomezia: aggiornamento ARPA e scuole chiuse




Incendio Eco X, l’Arpa Lazio diffonde i primi risultati delle misurazioni effettuate nelle vicinanze dell’incendio.

Si comunica che è appena pervenuta una comunicazione di Arpa Lazio con i risultati delle misurazioni effettuate con campionatori specificatamente installati nelle immediate vicinanze dell’incendio

Di seguito si riportano i primi risultati disponibili relativi alle concentrazioni medie di PM10 (Materia Particolata): 05/05/2017: 130 ug/m3. 06/05/2017: 73 ug/m3.

Si evidenzia che il dato relativo al giorno 05/05/2017 si riferisce ad un campionamento effettuato a partire dalle ore 13,30 e terminato alle ore 24,00 e pertanto rappresenta una media della concentrazione del PM10 riferita a a 10 ore e mezza.

Il campionamento del 06/05/2017 è invece, come previsto dalla normativa, riferito a una media sulle 24 ore.

Il valori rilevati sono superiori al limite giornaliero di 50 ug/m3 previsti per l’aria dal D. Lgs 155/2010, ma comunque analoghi ai valori registrati nel centro urbano di Roma nei periodi invernali di maggiore criticità. Si ricorda che la normativa prevede che il limite giornaliero di 50 ug/m3 non può essere superato oltre 35 volte durante l’anno solare.

I campioni raccolti sono stati inviati ai laboratori dell’Arpa Lazio per le successive determinazioni analitiche di idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine, analisi che richiedono tempi tecnici incomprimibili, i cui risultati verranno comunicati non appena disponibili.

Incendio alla Eco X di Pomezia, il Sindaco convoca un incontro urgente con Asl Roma6 e Arpa Lazio
Si comunica che il Sindaco Fabio Fucci ha convocato un incontro urgente con Asl Roma 6 e Arpa Lazio per fare il punto della situazione a seguito dell’incendio. L’incontro è previsto per le ore 13.00. Seguiranno aggiornamenti.
Intanto proseguono le operazioni di spegnimento da parte dei Vigili del fuoco.

Incendio alla Eco X, il Sindaco firma un’ordinanza: domani e dopodomani scuole chiuse in tutto il territorio.

Il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha appena firmato un’ordinanza che dispone la chiusura in via precauzionale di tutte le scuole di ogni ordine e grado per le giornate di lunedì 8 e martedì 9 maggio 2017.

Al fine di consentire le operazioni di pulizia straordinaria che dovranno interessare le aree eventualmente esposte alla ricaduta da combustione. Tali operazioni dovranno essere assicurate a cura dei soggetti responsabili delle strutture.

Si ordina inoltre.

Il divieto nel raggio di Km. 5 dal luogo dell’evento: della raccolta, della vendita e del consumo di prodotti ortofrutticoli coltivati;
-del pascolo degli animali. Dell’utilizzo di foraggi per alimentazione animale provenienti dall’area interessata ed eventualmente esposti alla ricaduta da combustione. Di provvedere al mantenimento degli animali da cortile al chiuso, evitando il razzolamento.

I prodotti ortofrutticoli derivanti dalla coltivazione nei terreni posti al di fuori della predetta area ma in zone immediatamente prospicienti, dovranno essere sottoposti prima della consumazione ad accurato lavaggio in acqua corrente e potabile.

In tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, ricadenti in un raggio di 100 mt. si dispone l’allontanamento dei residenti.

Il presente divieto ha validità fino al termine delle operazioni di spegnimento fatta salva ogni modifica di tale termine in base ai risultati analitici sulla qualità dell’aria.

In via precauzionale, una pulizia straordinaria di tutte le strade interessate dall’evento nonché delle relative pertinenze, a partire da quelle nelle immediate vicinanze delle scuole e dei luoghi pubblici maggiormente frequentati.

Si raccomanda inoltre ai cittadini residenti nelle zone circostanti l’origine dell’incendio per un raggio di 2 Km di mantenere la chiusura delle porte e finestre delle abitazioni e delle attività commerciali, industriali e di servizi, al fine di prevenire un possibile passaggio di inquinanti.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook