Carlo Riva è morto, re dei motoscafi di lusso: biografia da Wikipedia, figlio di Serafino Riva




Si è spento a 95 anni Carlo Riva il re dei motoscafi di lusso.

Carlo Riva è “figlio d’arte” infatti è nato in una famiglia di costruttori nautici. Iniziato al mestiere di ingegnere nautico ha trasformato il marchio in sinonimo di eleganza, status e perfezione. Sui suoi motoscafi tanti vip ed icone di stile dal mondo del cinema e dello spettacolo.

Ha lanciato il modello “Aquarama” nel novembre 1962 ed ha festeggiato i 50 anni di questo magnifico modello.

Carlo Riva ha continuato a portare avanti l’azienda nautica di famiglia fondata dal il bisnonno Pietro Riva. Una lunga dinastia durata 170anni che ha portato avanti il marchio Riva passando di padre in figlio fino all’acquisto del gruppo Ferretti. Oggi la notizia della morte di Carlo Riva.

Biografia famiglia Riva. L’impresa Riva nasce nel 1842 sul lago d’Iseo.

Qui, un giorno di primavera di quell’anno, giunge un pescatore proveniente da Sarnico, borgo del lago d’Iseo in provincia di Bergamo. Colpito da come il giovane Pietro Riva, nato a Laglio il 12 marzo 1822, sta riparando la sua barca rovinata da un carico di mattoni, il visitatore gli propone di recarsi a Sarnico per riparare due barche danneggiate dalla piena del fiume Oglio, che ne aveva scagliato gli scafi contro le pietre del greto. Il superamento delle settanta miglia che separano i due laghi segnano l’emancipazione del giovane Pietro e la nascita della storia dei cantieri Riva.

FAMIGLIA RIVA: Pietro Riva, dieci anni dopo, si sposa con la giovane Lucrezia Taroni. Nascono cinque figli: Angelo, Francesco, Ernesto, Erminia e Luigi. 

Nel 1881 Ernesto Riva sposa Carolina Malighetti, dalla quale ha sei figli: Francesco, Angelo, Serafino, Mauro, Anna e Pierina. Nel frattempo viene commissionato a Ernesto il primo battello a motore. Il successo lo spinge a costruirne uno in proprio. Con questa imbarcazione, che chiama Sarnico, propone le prime escursioni turistiche sul lago.

Nel 1921 Serafino sposa Irma Bocchi; nascono tre figli: Carlo, nel 1922, Dafne (che sposera Gino Gervasoni), nel 1925 e Marilena, nel 1934. 

E datato 25 agosto 1951 il disegno del Sebino, entrobordo di 4,93 m, che segna la costruzione in serie tanto auspicata da Carlo Riva per ottimizzare i costi di produzione.

(Fonte Biografia: riva170.com)
Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook