Eraml Meta e Fabrizio Moro canzone Sanremo 2018: restano in gara nessuna squalifica




Scoppia il caso “plagio” Ermal Meta e Fabrizio Moro. La risposta: “La canzone rispetta il regolamento”. Non è un plagio ma un’autocitazione.

Non mi avete fatto niente‘ è uguale nel ritornello a “Silenzio” presentato a Sanremo Giovani nel 2016 da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali ma l’autore è lo stesso quindi plagio non c’è. Infatti entrambe le canzoni portano la firma di Andrea Febo. Ma per quanto riguarda il ritornello identico a Silenzio sul quale è stata sviluppata la canzone? 

Fare una citazione di una canzone è concesso ma non deve superare il 30% della canzone. La Rai spiega: non è un plagio musicale, ma un’autocitazione. 

l’autore aveva dichiarato la rielaborazione di un suo brano nei termini previsti dalla legge e dal regolamento e il regolamento prevede la possibilità di campionare o utilizzare stralci purché entro un limite del 30 per cento. Paradossalmente avrebbero potuto riprenderla quasi tutta”. 

“Non si tratta di un plagio, l’autore è lo stesso e il regolamento prevede la possibilità di campionare o usare stralci di altri autori, per un totale non superiore al 30%. Quindi la canzone ha i requisiti di un brano nuovo a tutti gli effetti”. 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook