Techetechetè un omaggio speciale a Mia Martini e Loredana Bertè




Raiuno omaggia il talento delle sorelle Berte’

comunicato stampa – Potremmo mai perderci l’occasione ghiotta di rivedere in una sola puntata (extended edition) di “Techetechetè” le storiche esibizioni di altrettante storiche canzoni della ditta Martini-Bertè?  Crediamo proprio di no, e allora la cena all’aperto con amici  in un afoso sabato sera di luglio puo’ aspettare. Eh si perchè oltre ai classici che noi tutti conosciamo, delle sorelle Bertè verranno proposti pezzi meno noti, ma non per questo meno godibili : da “Folle città”, “Io donna io persona” a “Meglio libera”, “Guarirò guarirò” e tanti altri. Avremo altresi’  modo di apprezzare le due grandi interpreti e cantautrici anche in alcune rare interviste e persino nei panni insoliti di showgirl dei varietà storici del sabato sera.

Sappiamo bene in che modo Mia e Loredana abbiano contribuito ad arricchire il patrimonio musicale italiano e non semplicemente per cio’ che hanno fatto ma anche per tutto quello che hanno rappresentato. Icone diverse con pubblici diversi, ma accomunate dalla passione per la musica alla quale si sono donate senza riserve e senza sconti. La differenza di stile, di repertorio, di immagine fra le due è ben nota ma ai nostri occhi le sorelle Bertè si assomigliano  molto di piu’ di cio’ che ci ha raccontato la storia e magari loro stesse. Nei loro percorsi umani, nelle loro cadute e risalite professionali, nelle vicende sentimentali e in quella ricerca affannosa del consenso, dell’abbraccio. Piu’ di ogni altro successo.

I motivi per non lasciarci scappare detta  prima serata di Raiuno (sabato 6 luglio) all’insegna di un nostalgico ma tuonante amarcord sono quindi legati proprio alla possibilita’ di rivedere arte e vita, applausi e sentimenti di una delle piu’ talentuose coppie dello spettacolo italiano.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook