Amici 2017 Serale: perchè le puntate vengono registrate?




Amici 2017 Serale prima puntata: si conosce già eliminato, ospiti, duetti e minimi particolari della puntata del 25 marzo 2017.

Maria De Filippi sotto la lente d’ingrandimento degli spettatori di Amici. Cellulari requisiti durante le registrazioni ma le anticipazioni arrivano in anteprima comunque sui social ed il web. Perchè il serale di Amici di Maria De Filippi è registrato? Perché non si può fare in diretta TV

Molti spettatori sono indignati per la decisione, oramai da diverse edizioni, di registrare il pomeridiano ed il serale di Amici.

C’è chi non vorrebbe sapere nulla e si rifiuta di leggere le anticipazioni fornite dai social e dal web protestando. Chi invece, come nelle ore durante la registrazione del serale, affollava i social ed il web a caccia delle anticipazioni.

Ma sono tutti, o quasi, concordi che la diretta sarebbe la soluzione migliore. Niente anticipazioni ma l’adrenalina della diretta. Questo renderebbe lo show più interessante e seguito. Ma perché Amici di Maria De Filippi è registrato? Il pomeridiano è quasi una necessità dettata da Maria De Filippi che deve condurre tanti programmi e spesso gli impegni rendono impossibile la diretta il sabato. A meno che Maria non riceva il dono dell’ubiquità!

Mentre la causa della registrazione del serale di Amici è da ricondursi a Giuliano Peparini. Il bravissimo coreografo, a cui da anni viene affidata la direzione artistica di Amici, necessita di tempi lunghi per comporre sul palco le scenografie.

Tempi che non sono compatibili con la diretta tv: fatta di molte pause pubblicitarie ma insufficienti per comporre una scenografia complessa sul palco. Maria De Filippi non ha alcuna intenzione di privare il suo show della creatività di Giuliano Peparini che propone uno spettacolo imponente e originale. Ma per essere tale ha bisogno dei sui tempi per la composizione delle scenografie che risultano essere molto elaborate.

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook