DAVID DONATELLO 2017: Miglior regista esordiente Marco Danieli




Miglior regista esordiente David Donatello 2017.

In lizza: Michele Vannucci, Il più grande sogno, Marco Danieli, La ragazza del mondo, Marco Segato, La pelle dell’ors, Fabio Guaglione, Fabio Resinaro, Mine, Lorenzo Corvino, WAX: We are the X. 

Miglior regista esordiente David Donatello 2017: Vince Marco Danieli con La ragazza del mondo.

Marco Danieli nasce a Tivoli nel 1976 e la sua prima nomination la riceve per “La ragazza del mondo”.

Chi è Marco Danieli?

Marco Danieli si diploma in regia nel 2007 al Centro Sperimentale di Cinematografia. Ha partecipato con i suoi cortometraggi a molti festival nazionali e internazionali. Dal 2011 è docente tutor presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma nel corso di regia diretto da Daniele Luchetti.

Il suo primo lungometraggio “La ragazza del mondo” con Sara Serraiocco e Michele Riondino viene presentato in anteprima mondiale alla 73 Mostra Internazionale del Cinema di Venezia – Giornate degli Autori dove si aggiudica i premi Pasinetti per le interpretazioni dei due attori protagonisti, il premio Carlo Lizzani e il premio Brian. Il film partecipa in pochi mesi a più di quaranta festival nazionali e internazionali.

 Trama. “La ragazza del mondo”. Giulia, la ragazza protagonista, e la sua famiglia sono Testimoni di Geova. Rigide regole religiose non permettono relazioni sentimentali con chi non fa parte della comunità. Facendo proselitismo ha modo di conoscere un ragazzo di cui si innamora, ma la sorella, che li scopre una sera, avverte i genitori e quindi la comunità. A Giulia viene chiesto di interrompere la relazione, pena l’uscita dai Testimoni, ma la ragazza decide di non arrendersi.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook