Prima zona rossa a New Rochelle nello stato di New York per il Coronavirus. 36 casi a NYC




Emergenza Coronavirus anche nello stato di New York negli Usa.

La prima zona rossa chiusa in entrata ed in uscita è quella di New Rochelle dal 12 marzo al 25 marzo 2020.

Martedì si è verificata la prima morte per Coronavirus nel New Jersey. La Rutgers University dopo aver sospeso per due giorni le lezioni prolunga la sospensione fino al 3 di aprile. Si legge sul New York Times.

New Rochelle è una piccola città appena a nord di New York, nella contea di Westchester.

Il Governatore Andrew M. Cuomo ha dichiarato che sono 173 i positivi al Coronavirus nello stato di New York. Di questi 108 casi erano nella contea di Westchester. Al momento ricoverate in ospedale ci sono 14 persone. Positivi al Coronavirus 36 persone a New York City.

Nella zona di New Rochelle è tutto chiuso: scuole, uffici, attività di ogni genere restano aperti i negozi di generi alimentari e le farmacie. E’ stato disposto un servizio di spesa a domicilio.

A New York City viene consigliato di non prendere i mezzi pubblici, la prima volta che si da un consiglio del genere ai newyorkesi.

Trenta persone in città erano in quarantena obbligatoria, con oltre 2.000 che si isolavano volontariamente, ha affermato il sindaco Bill de Blasio.

A New York City, la Columbia University, la Fordham University, la St. John’s University, la Yeshiva University e la New York University hanno annunciato che le lezioni sarebbero state cancellate o offerte online.

(Fonte: The New York Times).

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook