Sventato attacco a New York: volevano colpire concerti, metropolitana e Times Square




Agente infiltrato riesce a sventare attacchi terroristici a New York. Nel mirino concerti, stazioni della metropolitana e Times Square.

Sono stati effettuati tre arresti in seguito a una inchiesta condotta dall’Fbi con un agente sotto copertura, che ha consentito di sventare i piani. Secondo quanto diffuso dai media Usa.

I tre arrestati sono:

Abdulrahman El Bahnasawy di 19 anni, acquistò del materiale per creare bombe. Arrestato dopo essersi recato dal Canada al New Jersey nel maggio del 2016. El Bahnasawy inviò all’agente che si finse estremista islamico un messaggio con una foto di Times Square: “Abbiamo assolutamente bisogno di far esplodere un’autobomba a Times Square. Guarda questa folla!“. Inoltre aveva espresso il desiderio di organizzare un attacco sulla folla durante una concerto. “Basta arrivare con pistole in mano. Così hanno fatto quelli di Parigi”.

Talha Haroon arrestato in Pakistan nel 2016 e Russell Salic di 37 anni, è stato arrestato nelle Filippine nell’aprile 2017.

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook