MERS allarme contagio in Europa: cos’è, perchè nessuno ne parla, come l’Ebola?




MERS allarme contagio in Europa: cos'è, perchè nessuno ne parla, come l'Ebola?La MERS non è ancora epidemia ma i primi contagi iniziano ad allarmare anche se nessuno ne parla soprattutto nessuno spiega le vie di contagio e come evitarlo. Ma cos’è la MERS?

E’ la sindrome respiratoria del Medio Oriente: un’infezione virale della stessa famiglia della Sars, ovvero un coronavirus. Il virus è simile a quello che si diffuse esponenzialmente in Cina dal 2002 al 2006 mietendo ben 800 vittime. Da giugno 2014 la Mers ha causato 136 infezioni umane con 58 casi di morte. Il primo contagio è avvenuto pochi giorni fa anche in Germania mettendo in allarme l’Europa. Sul sito viaggiare sicuri si parla di questo temuto Virus ma nessuno ne parla soprattutto mette in allarme leggere che “si segnala che il 19 giugno 2015 è stato accertato il primo caso di contagio da MERS all’interno della Thailandia”.


Si parla anche del primo contagio in Germana e questo è alle porta di casa nostra soprattutto se si pensa che moltissimi italiani si trovano nel Paese tedesco per lavoro e spesso rientrano in Italia per far visita alla famiglia. Allarme contagi anche in Corea del Sud dove si teme un focolaio nell’ospedale nella parte orientale di Seul tenuto sotto controllo.

Sintomi e Contagio della MERS: Il MERS-CoV è più strettamente legato ai “coronavirus dei pipistrelli” infatti si ipotezzi che siano questi animali il veicolo di diffusione e contagio. Secondo il Dr. Wendtner, dell’Università di Monaco, potrebbero essere serbatoi finali del virus, oltre ai pipistrelli e ai cammelli, anche il latte di cammello, i datteri ed anche le capre. La presentazione clinica iniziale della patologia comprendeva febbre, brividi, mialgia, e in un paziente anche diarrea. I sintomi respiratori si sono evoluti in insufficienza respiratoria acuta, molto rapidamente, cosa questa che ha comportato la necessità di una ventilazione meccanica e dell’ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO). Tutti i pazienti hanno sviluppato anche insufficienza renale acuta (fonte Wikipedia). 

C’è una cura per la MERS? Non esiste una cura contro questo virus e non c’è nemmeno un vaccino. Il tasso di mortalità della Mers si attestava intorno al 36% secondo i dati diffusi da Seul. La Mers ha un tasso maggiore di mortalità rispetto alla nota SARS. Si tenta con una terapia somministrata per una polmonite acuta al fine di migliorare la respirazione e liberare i polmoni. I consigli per evitare la MERS? Non conoscendo l’effettivo contagio si consiglia di evitare i luoghi affollati lavarsi e disinfettarsi spesso le mani.

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook