Il miracolo di Martin Pistorius: dopo 12 anni si sveglia dal coma, il libro




martin pistorius le ma moglie joanna


Martin Pistorius era in coma irreversibile da 12 anni ma si è svegliato rilasciando dichiarazioni importanti contenute nel suo libro: “Ghost Boy: My Escape From a Life Locked Inside My Own Body”.

Il racconto di Martin Pistorius è incredibile: “All’inizio non ero consapevole di nulla, solo dopo circa due anni mi sono risvegliato e ho cominciato a essere cosciente di ogni cosa che mi veniva fatta o detta“.

Ma chi è Martin Pistorius? Aveva 12 anni quando un tremendo mal di gola lo colpisce sembra una malattia di stagione invece è l’inizio di un incubo. Gli viene diagnosticata una sorta di meningite da criptococco, anche se i medici non sono concordi.

Poi il bimbo peggiora ed il suo corpo si debilita, non riesce più a camminare, perde la capacità di parlare. I suoi genitori Joan e Rodney e i due fratelli in Sudafrica sono disperati. “Resterà per sempre col cervello di un bambino di tre anni, prendetevi cura di lui finché non morirà” gli dicono i medici. Poi dopo due anni inzia a diventare sempre più cosciente ma non riesce a comunicarlo alla famiglia che si occupa di lui come non mai anche se i momenti di smarrimento non sono mancati.

Martin Pistorius dice: “Ricordo perfettamente di essermi reso conto dell’elezione di Mandela a Presidente del Sudafrica nel 1994, della morte di Lady Diana nel 1997 e dell’11 settembre, ma non riuscivo a comunicare con gli altri. Diventavo sempre più cosciente della disperazione e del dolore di mia madre, ora riuscivo a comprenderli“. Poi il miracolo le sue condizioni migliorano giorno dopo giorni ed oggi è sposato con un assistente sociale Joanna che dice: “Ok, è su una sedia a rotelle e può parlare solo attraverso un programma al computer. Ma io questo ragazzo semplicemente lo amo“.

Questo articolo è stato scritto da Aurora Farella , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook