Madre clinicamente morta tenuta in vita per il feto




Una donna di 36 anni è tenuta in vita, anche se clinicamente morta, per salvare la vita del bimbo che porta in grembo. La donna alla 24 settimana di gestazione. Imoreva mai tentata prima all’Ospedale San Raffaele di Milano.

L’obiettivo è mantenere in vita il feto almeno un mese, per aumentare la probabilità di sopravvivenza. La donna è deceduta clinicamente dopo un’improvvisa emorragia cerebrale.

Seguono la donna ed il feto il professor Massimo Candiani, primario della ginecologia del San Raffaele, e dal professor Luigi Beretta, direttore dell’anestesia e neurorianimazione.

La donna è tenuta sotto stretto controllo medico in terapia intensiva e viene monitorata ogni secondo della giornata nella speranza di salvare il feto.

Questo articolo è stato scritto da Giada Orsi , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook