Rossella Regina testimonial da 30 e lode all’Università di Bologna




rossella regina stun cosmetics


La cantante nei panni di attrice per ‘Stun Cosmetics’.

I suoi fans lo avevo intuito, le male lingue di settore, invece, la davano per ‘spacciata’…
La verità è che l’assenza dalle scene di Rossella Regina non nascondeva alcun empasse, bensì un nuovo e corposo progetto che vede addirittura il suo nome vicino a quello dell’Ateneo più antico d’Europa, quello di Bologna, lo stesso che ha nominato la cantante ed intrattenitrice Dott.ssa in Lingue e Letterature Straniere.
Il progetto ruota attorno alla parola-chiave ‘STUN’, alias il nome dell’azienda cosmetica fittizia per la quale Rossella è Testimonial. ‘Azienda fittizia’, avete inteso bene. E ciò in virtù del fatto che il progetto ‘STUN’ altro non è se non la prova d’esame del corso ‘E-commerce for Fashion’ che Michele Persici, amico e collaboratore di Rossella iscritto al primo anno della Laurea Magistrale in ‘Fashion Culture e Management’ di Rimini (sede distaccata dell’Università di Bologna), ha sostenuto brillantemente con il Prof. Gustavo Marfia nei giorni scorsi.
stun cosmeticsIl progetto consisteva, per l’appunto, nello sviluppo di un sito e-commerce legato al settore della Moda, per il quale Michele ha sì deciso di inventare di sana pianta ‘STUN’ (azienda, per altro, con tutte le caratteristiche per divenire reale), ma al contempo ha ben pensato di coinvolgere una testimonial vera, in carne ed ossa, e che potesse dare al suo progetto il giusto rilievo, valsogli un meritato 30 e lode.
Trailer, Commercial, Intervista…l’azienda di Michele Persici non avrebbe, almeno sul Web, nulla da invidiare a Maison ben più blasonate.

Vorrei davvero che STUN diventasse reale – ha commentato il giovane creativo – e se così fosse, sceglierei comunque Rossella come mia vera testimonial – confessa – Ma c’è sicuramente, prima di tutto, bisogno di una spinta iniziale per partire, e spero tanto che l’esposizione mediatica del progetto legata al coinvolgimento di Rossella, porti anche a questo – conclude.

Entusiasta sia per l’esito dell’esame sia per l’intero progetto anche Rossella Regina, testimonial e al contempo ‘attrice’ in lingua inglese (l’intervista prevede, comunque, i sottotitoli in italiano):

Michele mi ha indubbiamente aiutata ad inserire nel mio Curriculum artistico anche un’esperienza esterofila – commenta simpaticamente Rossella – Questa è già la terza avventura cinefila che viviamo insieme, dunque non potrei lasciarvi con un <non c’è due senza tre>, così punterò ad un ben più promettente <NO LIMITS>.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook