Pubblicità: Cristina Marino in Vodafone, Ferragni in Pantene antipatiche, crolla il mito Bruce Willis e Banderas




pubblicita vodafone bruce e la bionda chiara ferragni e pantene banderas mulino bianco


Le pubblicità in Tv sfornano donne antipatiche e uomini, un tempo sex symbol, fessi. Perchè?

Al popolo dei social non piace proprio il nuovo volto femminile di Vodafone nella nuova pubblicità con Bruce Willis. Non sanno se sia più antipatica Chiara Ferragni, che dice 15 volte in una frase “capélli” con accento sbagliato, oppure questa 24enne che beffeggia un mito del cinema. 

Dopo Banderas, che nella pubblicità del Mulino Bianco, parla con la gallina. Pubblicità nella quale l’ormone viene seppellito per sempre ed il ricordo del sexy Zorro vola via come un palloncino in una giornata ventosa. Ora Vodafone sbeffeggia un mito come Bruce Willis che viene fatto passare per vecchio e rincoglionito nell’ultima pubblicità.

Per giunta la bionda writer interpretata da Cristina Marino risulta antipatica al pubblico e anche un po’ bulla. Cristina ha recitato nel film di Moccia, Amore 14.

Insomma mia nonna che commenta guardandomi con lo smartphone in mano: “lo adoperi per tutto tranne che per telefonare” è una scienziata rispetto a Bruce nella pubblicità Vodafone e Banderas con la gallina. 

Altro personaggio che fa storcere il naso agli utenti dei social è Chiara Ferragni nella pubblicità della Pantene. Si legge sui social: “non ce la faccio… fate fare un corso di dizione alle FarragnI”. “Al  primo capèlli ho già spento la tv”. “Non comperò mai uno shampoo Pantene perchè non c’è scritto capèlli”. 

Perchè far passare il messaggio: l’uomo dopo 50 è rincoglionito e perde ogni possibilità di scatenare l’ormone. Mentre le donne non riescono a dire due battute con una dizione decente e le nuove generazioni sono caratterizzate da bulli che sbeffeggiano gli anziani?

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook